corretta distribuzione dei farmaciIl dipartimento federale dell’Interno, in Svizzera, ha deciso di disporre un adeguamento delle linee guida relative alle «buone prassi di distribuzione dei medicinali per uso umano». Un cambiamento che, secondo quanto spiegato dalle stesse autorità elvetiche, si è reso necessario per allineare la normativa locale a quella imposta dall’Unione europea, al fine in particolare di «rafforzare la protezione dei pazienti». Come noto, la nazione alpina non fa parte dell’Ue; tuttavia, tale adeguamento garantisce «che non vi siano per la Svizzera ostacoli al commercio con i Paesi membri».
Bruxelles ha infatti rielaborato le linee guida europee relative alla cosiddetta «Good Distribution Practice» (le novità sono entrate in vigore nel mese di settembre del 2013), rendendo tra le altre cose più severi i requisiti di qualità per il trasporto, le attività esternalizzate e i sistemi informatizzati. In questo modo le autorità comunitarie vogliono evitare che medicinali falsificati entrino nella catena di fornitura legale. Proprio tali linee guida rientrano nell’ambito degli accordi bilaterali sottoscritti dall’Ue e dalla Svizzera: per tale ragione, quest’ultima ha deciso di modificare l’allegato 2 dell’ordinanza sull’autorizzazione dei medicinali, adattando quindi di fatto la propria normativa interna alle indicazioni fornite da Bruxelles.
Tali modifiche entreranno in vigore a partire dal prossimo 1 luglio 2015, e prevedono un periodo di transizione di sei mesi. Si tratta, hanno specificato le autorità svizzere, di un adeguamento che riguarda soprattutto le piccole e medie imprese attive sul territorio elvetico, nonché il commercio al dettaglio: «L’attuazione nel diritto svizzero – ha specificato il dipartimento federale – dovrà avvenire in modo che l’onere a carico di queste imprese si mantenga entro limiti accettabili. Pertanto, se dovessero essere necessari ulteriori adeguamenti nella normativa in materia di agenti terapeutici, questi saranno attuati nel quadro delle disposizioni d’esecuzione relative alla legge in vigore».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.