«Ringraziamo il Commissario straordinario per l’emergenza, Domenico Arcuri, e con lui la Protezione civile, il ministero della Salute e il Governo, per aver previsto la distribuzione anche ai farmacisti delle mascherine di protezione». Commenta così, Andrea Mandelli, presidente della Federazione degli ordini dei farmacisti italiani (Fofi), la notizia della fornitura di dispositivi di protezione individuale ai farmacisti operanti sul territorio.

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

«È un provvedimento – prosegue mandelli – che abbiamo richiesto fin dal 24 febbraio, sottolineando ogni volta che i farmacisti, nel territorio e negli ospedali, continuavano a operare direttamente esposti al contagio. Lo prova il pesante tributo che la nostra professione ha pagato in queste settimane in termini di numero di contagiati e, in alcuni tristi casi, di decessi». Nella stessa nota Mandelli auspica che «la distribuzione dei presidi cominci al più presto come indicato oggi dal Commissario. I farmacisti – conclude il dirigente – sono un anello fondamentale dell’assistenza e la sola garanzia per i cittadini di accedere ai medicinali di cui hanno bisogno, e non si può permettere che questo servizio venga compromesso».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.