«Quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano, ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno». Recitava così la celebre frase di Madre Teresa di Calcutta a dimostrazione di come, determinate azioni, seppur non risolutive rispetto ad un problema più grande, siano comunque di grande valore e sostengo. Proprio in questa direzione è l’intervento dell’Ordine dei farmacisti di Roma, il quale ha fatto sapere che per «contribuire in modo concreto alla tutela della salute dei farmacisti, professionisti di prima linea» ha deliberato l’acquisto e la cessione gratuita ai farmacisti iscritti di 5.000 visiere protettive. Queste saranno distribuite ai professionisti operanti nelle farmacie aperte al pubblico – pubbliche e private -, negli ospedali, nelle strutture del servizio sanitario regionale e nelle parafarmacie.

[Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica]

«Si tratta di un dispositivo – spiega l’Ordine – che, indossato insieme alla mascherina è in grado di assicurare una maggiore protezione, grazie al suo schermo in Pet atossico, antibatterico e anti-appannamento, che garantisce un’efficace barriera contro gli agenti esterni e in particolare contro il droplet, principale veicolo di contagio da Sars-CoV-2 e implementa così il livello di sicurezza nel servizio, a tutela dei colleghi e delle migliaia di cittadini che ogni giorno entrano in contatto con loro».

Secondo quanto riferito dallo stesso Ordine, «l’intenzione del Consiglio direttivo vuole anche essere un modo tangibile per ringraziare tutti gli iscritti del  quotidiano contributo alle migliori sorti di una professione che, nell’emergenza in corso,  sta dimostrando una volta di più di essere indispensabile e di disporre di uno straordinario e insostituibile patrimonio di professionalità, dedizione, competenza e capacità di sacrificio».

© Riproduzione riservata