concorso straordinario toscanaLo studio associato Bacigalupo-Lucidi ha espresso il proprio punto di vista sulla sentenza numero 1413 emanata dal Tar della Toscana il 26 ottobre 2015, in materia di premorienza di un partecipante in forma associata al concorso straordinario per l’assegnazione di nuove sedi farmaceutiche. L’avvocato Bacigalupo spiega che «avevano concorso insieme due farmacisti, uno dei quali deceduto ancor prima della pubblicazione della graduatoria; la Regione, dato atto della “trasformazione” della “candidatura” del concorrente superstite “da forma associata a forma singola” lo ha collocato in una posizione ben oltre la millesima prendendo in considerazione e valutando i soli titoli a lui pertinenti, senza quindi accreditare alla sua “candidatura”, proprio perché ormai “singola”, quelli riferibili all’associato».
Il candidato superstite ha deciso quindi di rivolgersi al Tar, che ha dichiarato di apprezzare la scelta della Regione nella «difficile problematica, condividendo pienamente la scelta di non escludere l’associato superstite per la premorienza dell’altro, ma di mantenerne appunto la partecipazione al concorso in “forma singola” e prendendo in considerazione soltanto i suoi titoli». Secondo il tribunale, spiega lo studio legale, «la soluzione è figlia di una “lettura estensiva” del comma 7 dell’art. 11 del decreto “Cresci Italia” che, come noto, consente ai vincitori in forma associata di sottrarsi all’obbligo di mantenere per dieci anni, “su base paritaria”, la gestione associata soltanto in caso di “premorienza” o “sopravvenuta incapacità” (ma anche, precisano in modo del tutto condivisibile i giudici fiorentini, nel caso di “eventi imprevedibili e non determinati dagli associati”)».
Secondo la sentenza, anzi, qualora tale interpretazione non fosse stata effettuata, il candidato avrebbe potuto essere escluso dal concorso, in quanto non più in possesso di tutti i titoli per parteciparvi in forma associata. Il fatto, dunque, di averlo “riclassificato” come candidatura singola, rappresenta «la soluzione che meglio contempera i due diversi interessi in apparente conflitto».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.