Concorso straordinario PugliaCambiamento di programma per quanto riguarda il concorso straordinario per l’assegnazione di nuove sedi farmaceutiche nella regione Puglia. Quest’ultima, infatti, secondo quanto riportato dal Giornale di Puglia, dovrà riavviare il procedimento di assegnazione delle sedi, e lo farà a partire dal 31 gennaio 2016, «dopo cioè la decisione della Camera di Consiglio del tribunale amministrativo di Bari, che si dovrà pronunciare, martedì 26 gennaio, in relazione a due decreti di sospensione (emanati dal presidente dello stesso Tar di Bari, il numero 2/2016 e il numero 3/2016) relativi alla revisione della pianta organica del comune di Valenzano e alle sedi farmaceutiche n. 5 e n. 6 dello stesso».
La notizia è stata diramata dal direttore del dipartimento Politiche della Salute della Regione, Giovanni Gorgoni, che ha spiegato: «Il nostro obiettivo è quello di procedere speditamente e, per questo, è stata concordata con il ministero della Salute la ripresa della procedura di assegnazione delle sedi farmaceutiche con decorrenza dal 31 gennaio, salvo naturalmente diversi provvedimenti del tribunale amministrativo». In termini tecnici, gli atti che sono stati sospesi sono due: la delibera della giunta regionale numero 1900 del 2015 e la numero 2159 dello stesso anno. Il concorso straordinario prevede sul territorio della regione l’assegnazione di un totale di 188 sedi farmaceutiche: 59 nella provincia di Bari, 41 in quella di Lecce, 25 in quella di Taranto, 23 nella provincia di Foggia, 21 in quella di Barletta, Andria e Trani, e infine 19 nella provincia di Brindisi.

© Riproduzione riservata