concorso-straordinario

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

L’assegnazione delle sedi farmaceutiche in seguito al concorso ordinario tarda ad arrivare e non se conoscono i tempi, mentre il concorso straordinario è ancora da espletare. Per questo l’Ordine dei farmacisti di Salerno ha avviato un pressing nei confronti della Regione affinché le procedure siano accelerate e ne vengano resi noti i tempi. «L’ingravescente problema occupazionale – si sottolinea in una lettera inviata al presidente della Regione, Stefano Caldoro – ha destato non poche aspettative tra i farmacisti che sono risultati idonei al concorso ordinario e tra quelli che giustamente attendono di poter partecipare al concorso straordinario». La lettera segue a un’altra nota già inviata a fine marzo e ancora oggi senza risposta. I rappresentanti dell’Ordine quindi insistono, e al “governatore” Caldoro chiedono di essere informati sui tempi previsti per la chiusura del concorso ordinario, con la relativa pubblicazione della graduatoria finale, e su quelli per la pubblicazione del bando di concorso straordinario previsto dalla legge 27 del 2012. Sottolineano inoltre che la questione non è solo occupazionale, ma anche sociale. «Non può essere trascurato – scrivono – che l’eccessivo protrarsi nel tempo dell’adeguamento del numero delle farmacie aperte al pubblico, per effetto del necessario allineamento al parametro di popolazione, oltre che essere condivisibile motivo di aspettativa per i farmacisti è un giusto e doveroso diritto per la cittadinanza che potrà, così, fruire l assistenza farmaceutica territoriale nella misura ritenuta congrua dal legislatore».

La Città di Salerno

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.