La divisione italiana di CompuGroup Medical, multinazionale tedesca con sede a Coblenza, ha reso noto di aver acquisito il 60% di 4K, azienda proprietaria di Pharmap, applicazione per la consegna dei farmaci a domicilio. Secondo quanto reso noto dalla stessa Cgm, che sviluppa in Italia il software gestionale Wingesfar, «l’operazione punta al rafforzamento dell’ecosistema delle soluzioni e dei sevizi informatici e digitali dedicati al comparto farmacia, consentendo a Cgm di presidiare anche il cosiddetto “ultimo miglio”, quello che porta il farmaco nelle case dei cittadini-pazienti, che ha dimostrato la propria importanza strategica durante la pandemia». In tale direzione, l’azienda ha fatto sapere che «l’operazione è coerente con la visione strategica di Cgm di creare un ecosistema di servizi completo e integrato che valorizzi e supporti il ruolo della farmacia territoriale, e che connetta il cittadino-paziente con il medico e la farmacia di fiducia, semplificando l’accesso alle terapie e migliorando gli esiti di salute, coerentemente con gli obiettivi di rafforzamento della Sanità digitale e delle cure domiciliari indicati nella Missione 6 Salute del Pnrr».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Il nuovo Cda di Pharmap

Cgm ha sottolineato che «in virtù dell’intesa, Emanuele Mugnani, managing director Ambulatory information systems Europe Cgm Italia, e Giuseppe Moretti, area vice president Europe, Pharmacy information system Cgm Italia, entrano a far parte del Consiglio di amministrazione di Pharmap, mentre Giuseppe Mineo e Giulio Lo Nardo continuano a ricoprire rispettivamente il ruolo di Ceo e di managing director. Allo stesso modo, saranno mantenuti team e sedi di Pharmap nelle città di Palermo, Milano, Roma e Bruxelles».

Opportunità di crescita e competenze

Emanuele Mugnani e Alessandro Avezza, area vice president pharmacy e country manager Italia pharmacy information systems, Cgm Italia, hanno evidenziato che «siamo orgogliosi della chiusura di questa importante operazione attraverso la quale Cgm Italia ha investito su 4K per lo sviluppo di Pharmap che rappresenta un caso di eccellenza imprenditoriale italiana con forti opportunità di crescita ed offre competenze essenziali per presidiare l’ultimo miglio, sempre più strategico, a livello nazionale e internazionale. Questa operazione ci consentirà di rafforzare ulteriormente la nostra posizione di partner strategico della farmacia e di tutti i farmacisti, affiancandoli nell’offerta di un servizio di home delivery efficiente e di qualità per garantire l’accesso alle terapie farmacologiche e la continuità di cura in maniera capillare sul territorio».

Impegno verso l’innovazione

Per Giuseppe Mineo e Giulio Lo Nardo, fondatori di Pharmap, «entrare a far parte di un gruppo multinazionale leader nel settore della sanità elettronica era tra le nostre ambizioni. Sin da sempre abbiamo creduto nell’autofinanziamento della nostra realtà che ci ha permesso di validare il nostro modello di business e concentrare tutte le nostre energie esclusivamente sul nostro prodotto, senza ricorrere a capitali esterni. Adesso, grazie a Cgm, con cui condividiamo il costante impegno verso l’innovazione e la volontà di diventare il principale punto di riferimento per la digitalizzazione della Farmacia italiana, siamo pronti a consolidarci anche sul mercato europeo, su cui abbiamo fatto un primo ingresso lo scorso anno».

© Riproduzione riservata



Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.