cloud-in-farmaciaContinuiamo l’esplorazione del mondo del cloud applicato al campo della farmacia intervistando Oscar Sommaggio CEO di Farma Tre Informatica S.r.l., società sviluppatrice del software 3-Ph@rm, per la gestione della farmacia. Farma Tre Informatica ha deciso di puntare le proprie risorse investendo sullo sviluppo del software Avatre, progettato per l’utilizzo in ambiente web e basato interamente sull’utilizzo sul cloud-computing.

Quali sono i vantaggi del cloud in farmacia?

“Innanzitutto il cloud in farmacia svincola il farmacista dalla gestione del server locale, a vantaggio del tempo da dedicare alla propria clientela. Tutte le farmacie, piccole medie e grandi, potranno ottenere dei vantaggi abbattendo i costi di gestione dell’infrastruttura IT, costi di manutenzione, risparmio energetico, costo di gestione interna. Altro vantaggio è la scalabilità del sistema, infatti se la farmacia si sposta in cloud potrà modificare le proprie risorse a disposizione a seconda dell’andamento del business, effettuare quindi un upgrade della piattaforma, o un downgrade se necessario. Ulteriore aspetto è la portabilità, tutti i dati potranno essere visibili dal farmacista anche al di fuori della farmacia, ad esempio da casa. Il farmacista potrà accedere da qualsiasi luogo alle informazioni 24 ore su 24. Per i gruppi di farmacie più o meno grandi il vantaggio sarà quello di non avere più problemi di sincronizzazione dei dati tra sedi. Il farmacista si svincola da oneri di gestione informatica e quindi ritorna al centro della farmacia a disposizione dei clienti.”

Come funziona l’utilizzo del gestionale cloud in farmacia?

“Viene utilizzato come se fosse una navigazione su Internet: con un qualsiasi browser, Chrome, Firefox-Mozilla, Internet Explorer, si connette ad un server, si identifica con nome utente e password e lavora. L’indipendenza del farmacista diventa fondamentale rispetto al fornitore dell’hardware, ovvero, se il farmacista ha bisogno di incrementare una postazione può semplicemente installare un PC in rete e collegarsi senza dover configurare nulla. Nel caso di inserimento di un nuovo collaboratore della farmacia, quest’ultimo potrà esercitarsi comodamente da casa collegandosi ad un ambiente di test.”

Perché il farmacista dovrebbe scegliere il cloud in farmacia?

“I vantaggi di cui abbiamo appena parlato sono i fattori chiave sui quali basare la scelta del cloud in farmacia rispetto ad un’installazione normale. Tutte le piattaforme oggi si orientano verso la gestione dei dati in cloud. La ricetta elettronica stessa è in cloud. Il farmacista avrà sempre la continuità e la disponibilità dei dati in ogni momento e in ogni luogo.”

Esistono degli esempi pratici di aziende che utilizzano soluzioni software in cloud via browser?

“Ci sono tante realtà che hanno spostato la propria attività verso il cloud. Google stessa è un esempio di azienda diventata leader di mercato che ha spostato il business verso il cloud. Noi stessi abbiamo spostato la nostra infrastruttura in cloud. Tutti i dati come la posta e o i software per la gestione della contabilità sono conservati su datacenter esterno, svincolandoci da qualsiasi tipo di onere strutturale interno e facendoci lavorare serenamente.”

La configurazione delle casse, penne ottiche, stampanti fiscali e non, come funziona?

“Le stampanti fiscali di ultima generazione hanno la possibilità di collegarsi direttamente in rete con un proprio indirizzo IP. Ove non vi sia questa possibilità, i dispositivi verranno collegati ad una singola postazione della farmacia, ovvero su un PC che consente di colloquiare con la cassa. Non abbiamo bisogno di altri strumenti che si interpongono all’interno dell’installazione.”

Come si pone la vostra software house nell’affrontare problematiche relative alla disponibilità della linea Internet in farmacia. In pratica, se va via Internet, cosa succede?

“Suggeriamo l’utilizzo di dispositivi per la gestione dell’ADSL su linea fissa oppure della linea mobile, tali dispositivi passano automaticamente da un tipo di linea all’altro in base alla disponibilità. Nelle nostre sperimentazioni sul territorio abbiamo ottenuto delle prestazioni migliori con linea 3G rispetto alla linea fissa.”

Quindi vi è bisogno di un investimento per adeguarsi?

“Bisogna cambiare router, tuttavia oggi vi sono molte offerte commerciali di operatori come Vodafone, Telecom o 3, che offrono il servizio Internet su ADSL con backup su linea mobile. Alle farmacie a cui offriamo il cloud forniremo una soluzione di connettività chiavi in mano.”

Per quanto riguarda il rischio di hacker?

“A tutela della nostra clientela abbiamo scelto come partner per il cloud in farmacia IBM. Lo stesso cloud computing viene utilizzato da clienti, come le banche, con dati sensibili maggiori della farmacia pertanto riteniamo sia una garanzia di protezione.”

Farete analisi sui dati in vostro possesso?

“Ogni farmacia è proprietaria dei dati, noi non siamo autorizzati al trattamento dei dati ai fini statistici. Potremmo effettuare analisi dei dati solo con l’autorizzazione della farmacia e per scopi specifici, esclusivamente in forma anonima. Il contratto che verrà stipulato con la farmacia conterrà con chiarezza le informazioni sul luogo ove verrà effettuato la conservazione dei dati e verranno definiti i ruoli delle società che operano all’interno del sistema. I dati quindi non verranno utilizzati salvo accordi collaterali.”

In che modo verrà gestita la rete vendita?

“Praticamente identica a quella attuale. Il concessionario seguirà la farmacia e si occuperà di offrire servizi a valore aggiunto.”

Ci sarà convenienza per la farmacia nell’adozione di una soluzione cloud?

“Il farmacista avrà un vantaggio oltre che in termini di distacco competitivo anche in termini monetari.”

Il cloud in farmacia è una reale innovazione o è solo un’opportunità per le software house di acquisire delle fasce di potenziali clienti che attualmente non sarebbero in grado di acquisire con le attuali soluzioni software che offrono?

“Entrambe. Offriamo una nuova soluzione che comporta delle migliorie non solo alla farmacia ma anche alla software house. Ad esempio, a differenza di un’installazione locale tradizionale, abbiamo modo di verificare immediatamente lo stato del software o gli errori segnalati dal farmacista. Avatre dispone di una chat che consente al farmacista di avere dialogo diretto con il servizio di assistenza e ricevere una risposta immediata.”

I farmacisti sono pronti ad assorbire questo tipo di cambiamento e a rivoluzionare i vecchi modi di gestire l’informatica in farmacia? I farmacisti saranno pronti a portare all’esterno delle mura della farmacia i propri dati?

“Sarebbe un controsenso rispondere negativamente. Abbiamo investito molto sul prodotto e riteniamo che ci siano i tempi giusti per poter cominciare ad utilizzare questa soluzione. L’idea di sviluppare un software in cloud in farmacia non è partita per caso, abbiamo effettuato una ricerca di mercato sui nostri farmacisti ed abbiamo avuto un ottimo riscontro, ben oltre le nostre aspettative, con l’accettazione del farmacista della soluzione in cloud in farmacia. Invitiamo i farmacisti a Cosmofarma 2013, anche quest’anno infatti saremo presenti alla Cosmofarma Exhibition 2013 che si svolgerà presso la Fiera di Bologna dal 19 al 21 Aprile al padiglione 26, stand B13 – C13.”

 

© Riproduzione riservata