“Amici we care 2.0” è un progetto di patient advocacy digitale portato avanti dall’associazione Amici Onlus. Grazie a un accordo con Cgm Italia, la sigla potrà utilizzare la piattaforma di teleconsulto medico “Clickdock” per rendere disponibile, ai pazienti affetti da malattie infiammatorie croniche intestinali, l’assistenza da remoto affidabile e di qualità. Secondo quanto riferito da Cgm, Clickdock consentirà «di interagire in modo semplice e tempestivo con gli specialisti di cui hanno bisogno, contribuendo a migliorare la gestione della malattia nella quotidianità e l’aderenza al percorso di cura».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Semplificare la relazione con i professionisti sanitari

Alberto Pravettoni, general manager Cgm Telemedicine, divisione del Gruppo Cgm Italia specializzata nello sviluppo di soluzioni e tecnologie nell’ambito della telemedicina, ha espresso la propria soddisfazione: «Siamo orgogliosi di essere al fianco di Amici Onlus in un progetto davvero innovativo, quasi visionario nel terzo settore. Amici we care 2.0 mette al centro il paziente, con l’obiettivo di semplificare la relazione con i professionisti sanitari, migliorando l’accessibilità e la qualità dell’assistenza da remoto».

Salute partecipata

Prevettoni ha evidenziato che «abbiamo accettato subito di partecipare a questo progetto perché incarna perfettamente la mission di Cgm: mettere a disposizione dell’ecosistema sanitario soluzioni tecnologiche che ruotino davvero attorno al paziente, prendendosene cura sempre e ovunque, e che promuovano un concetto di salute partecipata: con ricadute positive sull’efficacia delle cure e sul lavoro quotidiano dei diversi professionisti coinvolti nella presa in carico».

© Riproduzione riservata



Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.