cercagalenicoAnche se la crisi picchia duro, c’è chi non si scoraggia e anzi coltiva con passione nuove idee per fornire servizi innovativi per la farmacia. È il caso dei colleghi Marco Ternelli e Alexan Alexanian, farmacisti poco più che trentenni di Reggio Emilia, giovani ma già con una solida esperienza alle spalle, che a partire dalla loro passione per la galenica, “arte” poco praticata in Italia, hanno ideato un nuovo servizio. Si chiama Cercagalenico www.cercagalenico.it ed è un motore di ricerca che consente di rintracciare le farmacie che si dedicano alle preparazioni, sopperendo alle diffuse difficoltà che si incontrano ogni giorno. FarmaciaVirtuale ha intervistato Marco Ternelli per capire meglio come funziona.

Dottor Ternelli, in cosa consiste il servizio?

Il servizio ha lo scopo di permettere di trovare una farmacia che faccia galenica, che sia in grado dietro indicazione medica di fare una preparazione. Tutte le farmacie in teoria dovrebbero fare galenica o almeno saper dare informazioni su chi è in grado di farla, ma dato che nella pratica non è così, grazie al servizio che abbiamo messo a punto per il cittadino è possibile avere queste informazioni senza dover girare a vuoto.

Com’è nata l’idea?

Tutto ha avuto origine dal mio blog Farmagalenica, che ho avviato a inizio 2013; col collega Alexan Alexanian abbiamo pensato di farne un sito, www.farmagalenica.it, con articoli sulle preparazioni per vedere se poteva avere eco. Dato che siamo stati tempestati di richieste da tutta Italia in autunno abbiamo deciso di fondare la società Farmagalenica SNC e da lì è nato qualche mese fa il motore di ricerca www.cercagalenico.it. L’idea è di sviluppare anche altri servizi che saranno raggiungibili dal sito di Farmagalenica.

Chi è Farmagalenica SNC?

Siamo due farmacisti non titolari appassionatissimi di galenica e di legislazione. Tutti e due lavoriamo in provincia di Reggio Emilia, io a Bibbino e Alexan a Bagnolo in Piano. Siamo dei trentenni con già alcuni anni di esperienza alle spalle, ma anche molta energia per idee nuove. Sono figlio di un farmacista, e i miei ricordi d’infanzia sono di mio padre che faceva le preparazioni; credo che la passione mi sia nata lì.

Come funziona il servizio?

Intanto, bisogna collegarsi al sito. È sufficiente fare una ricerca su Google con “galenica” tra le parole chiave e nei primi risultati c’è sempre Farmagalenica; con un solo click si viene poi rimandati a Cercagalenico. Basta scrivere il nome della preparazione o parte della composizione, se si vuole si può inserire anche la forma farmaceutica, si digita il luogo per cui si vuole fare la ricerca e si avrà a disposizione l’elenco delle farmacie in ordine di distanza. Per ora sono sei, ma il numero è sicuramente destinato a crescere. Sul fronte del farmacista, non si deve fare nulla se non firmare il contratto, perché lì sono riportate tutte le informazioni che vengono da noi inserite nella banca dati. Se vuole, con l’abbonamento silver e gold, il farmacista può inserire anche delle informazioni aggiuntive, ad esempio le preparazioni che produce, che verranno poi visualizzate dagli utenti.

Quali sono i costi per le farmacie?

Per legge tutte le farmacie possono fare galenica, ma nella realtà ciò non accade, e dato che farla è una cosa seria, abbiamo pensato che fosse giusto filtrare. Abbiamo perciò deciso di mettere un costo: chi fa galenica in modo sistematico e ha investito migliaia di euro per il laboratorio non crediamo troverà eccessivo spendere qualche centinaia di euro al massimo all’anno per essere inserito nel motore di ricerca. Abbiamo pensato a tre tipi di abbonamento, in base alle norme di buona preparazione, al numero di preparazioni all’anno e al numero di macchinari: uno base da 99 euro più Iva, silver da 199 e gold da 299; nel contratto c’è uno schema che precisa le caratteristiche.

Come sta andando?

Siamo partiti a novembre, siamo sei farmacie con altre adesioni in arrivo e siamo subissati dalle richieste dei cittadini: 1700 ricerche su Cercagalenico e 500 richieste di preparazioni. Abbiamo dovuto fare un contratto con un corriere perché ormai le richieste sono quotidiane.

Quali sono i vantaggi, per la farmacia, per i medici e per i cittadini?

Il paziente ha il vantaggio di trovare, e velocemente, una farmacia che faccia galenica, consentendogli di fare la terapia; cosa non così scontata, date le frequenti difficoltà a rintracciare le farmacie che se ne occupano, che sono poche e poco pubblicizzate. E tutto in modo gratuito, così come per il medico, che può prescrive le formulazioni con la consapevolezza che ci siano farmacie che le realizzino. Per queste ultime, a fronte di un investimento tutto sommato modesto, c’è la possibilità di aumentare il proprio bacino di utenza, di farsi conoscere, e alla fine quindi di lavorare di più.

Cercagalenico, visita il sito

Per dare uno sguardo al progetto Cercagalenico, clicca su www.cercagalenico.it

© Riproduzione riservata