«Consolidiamo la fedeltà del cliente-paziente al nostro brand con una gamma di prodotti di qualità scelti e consigliati dai farmacisti in Cooperativa». Ciò «in un contesto nel quale è sempre più strategico per la farmacia disporre di una propria marca privata, usciamo sul mercato con la nostra linea a marchio per consolidare la fedeltà al brand della Cooperativa da parte dei pazienti-clienti». Sono le parole di Vittorio Losio, presidente di Cooperativa Esercenti Farmacia (Cef), all’indomani del lancio della propria marca privata di prodotti. «I prodotti della linea Cef – spiega Losio – vantano un rapporto qualità-prezzo assolutamente competitivo e assecondano l’intervento del farmacista: abbiamo volutamente scelto referenze e gamme per le quali il cliente chiede più spesso un consiglio e preferisce la farmacia ad altri canali di vendita».

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

I lanci a partire da maggio 2021

Secondo quanto evidenziato da Cef si tratta di 50 referenze «che la Cooperativa comincerà a lanciare da maggio nelle farmacie socie e negli esercizi affiliati alla rete “+bene/Cef – La Farmacia Italiana”», che ad oggi conta 430 farmacie affiliate. Nel dettaglio, si tratta di «16 referenze del comparto cosmetico, a giugno 14 prodotti per la stagione estiva», a cui seguiranno «a settembre altri 18 per l’autunno-inverno». In merito alla modalità di segmentazione della gamma, Cef ha evidenziato che essa «scaturisce da approfondite analisi di mercato, le singole referenze invece sono state formulate e realizzate da partner specializzati che garantiscono altissimi standard di qualità».

I vantaggi della marca privata

«La marca privata – si legge in una nota – assicurerà alle farmacie un’alta marginalità, un’importante razionalizzazione dell’assortimento (ancora più cruciale in questo periodo di pandemia), una competitività ancora più “affilata” verso i canali concorrenti e soprattutto contribuirà a una fidelizzazione ancora più marcata del cliente». Inoltre «godrà di importanti investimenti in comunicazione che, sviluppati su stampa nazionale e sui principali canali digitali, presenteranno la linea al paziente-consumatore chiarendo come suo massimo punto di forza quello del consiglio del suo farmacista, per questo è previsto un approfondito training rivolto a tutte le farmacie che la tratteranno».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.