carlo-erba-farmacistaCarlo Erba è stato il fondatore della più grande industria chimico farmaceutica d’Italia.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Un grande contributo in campo farmaceutico è stato indubbiamente il lavoro di Carlo Erba, che in pochi anni ha saputo sfruttare al meglio le sue competenze per lasciare un segno indelebile nel suo campo.

Nato a Vigevano il 17 novembre 1811, a 17 anni, in seguito agli studi umanistici, si trasferisce a Milano per svolgere l’apprendistato di farmacista.

Pochi anni dopo, nel 1833, si iscrive alla Facoltà di Medicina e Farmacia presso l’Università degli Studi di Pisa e, dovendo esercitare il praticantato, lavora presso la farmacia Grammatico di Vigevano. Lì ha l’opportunità di approfondire le interessanti ricerche metodologiche di Friedrich Sertürner riguardo l’estrazione degli alcaloidi dell’oppio e la produzione dello zucchero dalla barbabietola.

Quattro anni più tardi torna a Milano e prende in gestione la famosa Antica Farmacia di Brera, situata in via dei Fiori Oscuri, dove svolge il suo lavoro con passione e dedizione.

Nel 1847 decide di concentrarsi su un nuovo progetto: insieme a Andrea Verga, Giovanni Polli e Cesare Lombroso inizia a concentrarsi sui primi esperimenti per l’estrazione dei principi attivi della Cannabis, in modo da poter sfruttare l’uso terapeutico della pianta.

Carlo Erba imprenditore

Pian piano il farmacista diventa anche imprenditore, tanto che, nel 1849, presso la sua farmacia, inizia ad avviare il commercio di preparazioni galeniche a base di canapa. Da lì in poi la sua carriera inizia a decollare, e nel 1853 Erba apre il primo laboratorio farmaceutico del Paese. Ovviamente il successo è immediato, per questo decide di avviare, nel 1867, uno stabilimento alla periferia di Milano, che diventa poi la Carlo Erba, ovvero la più grande industria chimico-farmaceutica d’Italia.

Successivamente, come ricordato nel Dizionario Biografico degli Italiani, Erba fonda la Società elettrica Edison e l’Istituzione Elettrotecnica Carlo Erba, quest’ultima presso il Politecnico di Milano.

Muore a Milano il 6 aprile del 1888, e la sua azienda passa nelle mani del fratello minore Luigi, musicista, che viene nominato erede universale e gli succede alla guida del piccolo grande impero.

Nel 1978 la compagnia viene fusa con la Farmitalia, facente parte del Gruppo Montedison, per poi essere acquisita, nel 1993, dalla Pharmacia, la società svedese che ha visto in questa azienda un buon investimento economico.

 

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.