Come comunicato da FarmaciaVirtuale.it ai propri lettori, mercoledì 5 dicembre 2018 è stato presentato alla Camera il terzo aggiornamento del Bilancio Sociale delle farmacia. La ricerca, condotta da Utifar in collaborazione con il Centro Studi Sintesi della CGIA di Mestre e con il supporto non condizionato di Teva, «offre ai colleghi farmacisti, alle rappresentanze e, soprattutto, alle istituzioni, una serie di dati che riguardano il vero valore che le farmacie offrono al cittadino e alla società».

La giornata di presentazione si era aperta con con un messaggio del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il quale aveva sottolineato il lavoro svolto dalle «18mila sentinelle» presenti sul territorio nazionale: «Non solo cura ma prevenzione ed educazione alla tutela della salute. Un compito meritorio per il quale, senza riserve, desidero esprimere un profondo e sincero ringraziamento». «La farmacia di oggi – aveva spiegato Eugenio Leopardi, presidente Utifar – dimostra di essere andata oltre non solo alla semplice dispensazione dei farmaci, ma anche all’offerta di consigli e di servizi ai cittadini: oggi è un vero e proprio consulente a tutto tondo sulle questioni che riguardano la salute delle famiglie italiane».

Marco Cossolo, presidente di Federfarma aveva espresso riconoscenza ad Utifar per lo studio condotto, dal quale «emerge la vicinanza delle farmacie al tessuto sociale», così come «la valenza professionale della farmacia» e la capacità di quest’ultima «di reagire alla crisi economica: il farmacista ha saputo riallinearsi al calo del fatturato, comprimendo i costi fissi e variabili, ma sempre salvaguardando l’occupazione e il personale. Serve però un aiuto concreto da parte dello Stato».

Quindi, la pubblicazione da parte di Federfarma del documento del documento completo di 49 pagine, allegato in basso nella sezione “Documenti allegati”.

© Riproduzione riservata