Roma, Stazione Termini. Un complice con telecamera nascosa approccia alcune persone chiedendo dove poter acquistare psicofarmaci senza prescrizione medica. Dopo aver chiesto a diverse persone viene indirizzato in una strada non meglio precisata, dove entra in contatto con venditore. Comincia così il “tour” alla ricerca dello Xanax, medicinale a base del principio attivo alprazolam, documentato da un servizio della trasmissione “Le Iene” pubblicato online lunedì 10 giugno 2019. Il video mostra le due persone entrare in una farmacia con una ricetta medica. A questo punto il farmacista consegna il farmaco richiesto, senza però timbrare e datare la prescrizione, come previsto dalla normativa. I due si allontanano. Dopo qualche minuto il venditore cede la ricetta al complice delle Iene per un prezzo totale di 60 euro.

Non solo. Secondo quanto mostrato dalle immagini, lo stesso venditore escogita un altro metodo per ottenere ulteriori quantitativi di Xanax: fotocopiare la prescrizione, modificarne la data con penna nera e dunque usare la ricetta come se fosse nuova. Un ulteriore modalità, invece, riguarda la completa falsificazione della ricetta, producendo un timbro falso ed inserendo le informazioni relative al medico. Infine, viene mostrato un escamotage, sempre per l’ottenimento della nota benzodiazepina. In particolare, viene utilizzata una ricetta del medicinale Rivotril, al fine di chiedere la sostituzione con un farmaco con un effetto più blando. I due entrano quindi in un’altra farmacia e la professionista, pur tentennando inizialmente ed in assenza di ricetta, effettua la sostituzione consegnando uno Xanax. Per finire, i due chiedono alla farmacista un paio di forbici e dividono il blister del farmaco appena acquistato.

Non è la prima volta che queste dinamiche finiscono nel mirino delle Iene. Nel maggio del 2017 la trasmissione di Mediaset aveva mostrato alcune farmacie che dispensavano benzodiazepine senza ricetta, interrogando sulla questione l’allora presidente dell’Aifa Mario Melazzini. All’epoca dei fatti, alcuni attori si erano presentati con una telecamera nascosta presso una serie di farmacie, chiedendo un prodotto specifico e dichiarando di aver lasciato la prescrizione a casa. «Su dieci farmacie – aveva evidenziato il video delle Iene – quattro ci hanno dato le benzodiazepine pur senza ricetta».

© Riproduzione riservata