Il 18 febbraio 2022 l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), in collaborazione con la Società italiana di farmacia ospedaliera e dei servizi farmaceutici (Sifo), ha fornito un aggiornamento «sull’attuale disponibilità sul mercato italiano dei medicinali a base di Benzilpenicillina benzatinica e indicazioni per garantire la continuità terapeutica ai pazienti che necessitino di un trattamento con i suddetti medicinali». L’ente regolatorio ha precisato che, alla data della pubblicazione della nota, «sono autorizzati in Italia due medicinali a base di Benzilpenicillina benzatinica: Sigmacillina (titolare Biopharma Srl.) e Tarlidocin (titolare Infectopharm Arzneimittel und Consilium GmbH)».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Tarlidocin e Sigmacillina

Secondo quanto si legge nel documento diffuso dall’Aifa «il medicinale Tarlidocin, pur essendo stato autorizzato con Determina Aifa AAM/AIC n. 182 del 23/12/2020 (GU n. 1 del 02/01/2021) non è stato ancora commercializzato in Italia dal titolare. Relativamente al medicinale Sigmacillina risultano autorizzate confezioni con diversi dosaggi e formulazioni; di seguito, per le confezioni autorizzate, si riportano le informazioni relative alla commercializzazione e alle indicazioni autorizzate». Per ulteriori informazioni relative allo stato della disponibilità e alle gestione della procedura di importazione si rimanda alla visione della nota integrale nella sezione “Documenti allegati”.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.