banca ifisIl primo semestre del 2015 ha sorriso decisamente a Banca Ifis, che ha visto più che raddoppiato il proprio utile, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Conseguentemente, il dividendo per l’esercizio in corso dovrebbe crescere di una quota compresa tra il 10 ed il 15%. Secondo quanto riferito dall’agenzia Reuters, a trainare il buon risultato è stata soprattutto la cessione di parte del portafoglio di titoli di Stato.
L’istituto di credito ha comunicato inoltre di aver centrato un aumento del margine di intermediazione pari all‘85,1%, toccando quota 264,7 milioni di euro «grazie alla significativa crescita registrata dai segmenti Distressed Retail Loans (+50%) e Crediti Fiscali (+72,3%)», oltreché per la citata operazione di riassetto dei bond governativi, che ha portato nelle casse della banca 124 milioni di euro lordi. L’utile netto è cresciuto del 161,3%, toccando i 130,8 milioni di euro, mentre le sofferenze al 30 giugno 2015 sono risultate pari a 32,4 milioni, contro i 33 della fine del 2014.
Si tratta di dati positivi, che interessano indirettamente anche il mondo dei farmacisti. Banca Ifis ha infatti annunciato alla metà di giugno 2015 la creazione di un’unità «Farmacie», che si affianca alla già esistente Ifis Pharma, divisione dell’istituto di credito dedicata alla proposta di soluzioni gestionali per le imprese che operano nel settore farma-industriale. La nuova struttura concentrerà le proprie attività sul sostegno al ciclo delle forniture. La banca ha fatto sapere in un comunicato che, in questo modo, intende rivolgersi alle oltre 15 mila farmacie distribuite su tutto il territorio nazionale che necessitano di finanziamenti a medio termine: «In un momento storico nel quale la disponibilità di risorse finanziarie è estremamente debole, Banca Ifis vuole essere il partner finanziario dei titolari, dedicando loro un un finanziamento a supporto del debito di fornitura».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.