pazienti musulmaniIn Australia il diabete rappresenta una malattia cronica molto comune. Il trattamento dei pazienti impone una particolare attenzione all’aderenza terapeutica e alla dieta alimentare. E occorre anche saper declinare il tutto in ragione, ad esempio, di particolarità legate all’osservanza di determinati precetti religiosi, come nel caso del Ramadan dei musulmani. È proprio in queste circostanze che i farmacisti rivestono un ruolo particolarmente importante. Uno studio pubblicato dal Research in Social and Administrative Pharmacy Journal, e realizzato da tre ricercatori della facoltà di Farmacia dell’università di Sidney, analizza la percezione del ruolo che i farmacisti australiani hanno rispetto ai pazienti affetti da diabete di tipo 2 e che vogliono osservare il digiuno del Ramadan. Per realizzare l’analisi sono state effettuate 21 interviste semi-strutturate, tra farmacisti che lavorano in aree del Paese caratterizzate dalla presenza di un’alta varietà di religioni. Le indagini sono state effettuate su un campione composto al 57% da uomini, nel mesi compresi tra giugno e agosto del 2015. I risultati dello studio indicano che sebbene la maggior parte dei partecipanti abbia incontrato pazienti che aderivano al Ramadan e che necessitavano al contempo di cure per il diabete, molti di loro hanno indicato l’esistenza di barriere – per lo più logistiche – che impediscono loro di fornire l’apporto di cui sarebbero capaci in termini di consulenza sanitaria. I farmacisti indicano ad esempio tra i problemi riscontrati il poco tempo a disposizione, o il fatto che le aspettative o le attitudini dei pazienti sono tali da rappresentare di fatto una barriera. La conclusione a cui sono giunti i ricercatori è che perciò solamente una parte dei farmacisti riesce a fornire un aiuto concreto ai musulmani diabetici nel periodo del Ramadan. Un apporto che invece potrebbe risultare particolarmente utile.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.