assofarmLa XXVI Assemblea Generale di Assofarm, riunita ieri a Roma, dopo un ampio e partecipato dibattito, ha approvato a larghissima maggioranza l’ipotesi di Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro dei dipendenti delle Farmacie Comunali italiane, la cui bozza è stata siglata in data 18 luglio tra Assofarm stessa e i rappresentanti delle maggiori organizzazioni sindacali del settore.

Hanno espresso voto contrario all’approvazione soltanto cinque aziende associate della Toscana mentre tra le pochissime astensioni è compreso il Gruppo Alliance che di recente aveva disdettato l’adesione ad Assofarm.

“Si tratta di un risultato estremamente importante – ha dichiarato il presidente di Assofarm Venanzio Gizzi – perché afferma l’unità d’intenti di tutti i protagonisti della farmacia pubblica italiana, aziende e lavoratori, e ci permette di affrontare compatti le dure sfide che ci attendono nell’immediato futuro”.

Roma 1 agosto 2013

© Riproduzione riservata