assofarmEsprime «disappunto» Assofarm per lo sciopero di lunedì indetto dalle principali sigle sindacali rappresentanti i dipendenti delle Farmacie Pubbliche italiane. «Il confronto sul rinnovo del contratto nazionale è cominciato più di due anni fa», spiega Venanzio Gizzi, presidente Assofarm e Confservizi Cispel Abruzzo, «e fin dall’inizio Assofarm ha motivato le proprie posizioni attraverso dati oggettivi e un approccio aperto e costruttivo nei confronti dei sindacati. I dati sono quelli dei bilanci delle aziende: negli ultimi anni un susseguirsi di disposizioni legislative ha progressivamente ridotto la redditività delle Farmacie italiane, fino a rendere necessarie profonde revisioni dei centri di spesa. Ribadiamo la disponibilità a trattare sui dettagli e tempi ma non sull’obiettivo finale che è dettato dalla volontà di mantenere in vita le aziende associate e, conseguentemente, salvare tutti i posti di lavoro».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.