arab health awards

arab health awardsRiconoscimenti per i medici più promettenti, per le strutture più attente al benessere dei pazienti, e alle eccellenze in campo radiologico e chirurgico. Saranno consegnati all’International Convention & Exhibition Centre di Dubai, il prossimo 27 gennaio gli Arab Health Awards, il riconoscimento arrivato all’ottava edizione viene consegnato ai professionisti del settore sanitario mediorientale distintisi particolarmente nel corso dell’anno scorso.
Sette le categorie di quest’anno: Excellence in Radiology Award, che premia le migliori strutture a livello radiologico; Excellence in Surgery Services Award, dedicato ai dipartimenti chirurgici dei vari ospedali; Excellence in Patient-Centred Care Award, il riconoscimento per le strutture che mettono il paziente al primo posto; Young Surgeon of the Year Award, che premia il chirurgo più promettente; Cleveland Clinic Young Clinician Award, che sarà consegnato al miglior giovane medico; e Roche Excellence in Laboratory Award dedicato agli esperti di ricerca e diagnostica.

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

“The Arab Health Awards – spiega Simon Page Managing Director di Informa Life Science Exihibitions che è tra gli organizzatori del premio – individua i risultati straordinari di medici, dipartimenti e organizzazioni che stanno in qualche modo contribuendo al progresso dell’industria sanitaria in Medio Oriente. L’anno scorso, il premio che sta crescendo in popolarità, ha visto ben 150 nomination e quest’anno ci aspettiamo un’edizione altrettanto bella”.

E probabilmente così sarà. Son circa 20 i candidati nelle varie categorie, il che disegna un quadro della sanità Medio Orientale, e in particolare nella zona degli Emirati in grande fermento.
“La crescita del settore sanitario – dichiara Jan Schmitz-Huebsch, della compagnia di ricerca Munich Health Daman Holding e uno dei giudici del premio – è confermato dall’alto profilo dei nominati di quest’anno. L’industria farmaceutica in particolare si sta distinguendo in particolare per le cosiddette best practice, le buone pratiche che fanno in modo di migliorare ulteriormente la cura dei pazienti”.

Ed è soprattutto un modo per motivare i medici e gli esperti del settore come ha commentato anche il dottor Dima Abdelmannan, uno dei candidati al premio per il medico più giovane più promettente: “Essere stato anche solo inserito nella rosa dei nominati mi spingerà a fare sempre meglio nel corso della mia carriera”.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.