Fofi, Federfarma e Assofarm scendono in campo per facilitare la consegna di farmacia a domicilio per particolari categorie di cittadini. È il frutto di un accordo con l’Associazione nazionale comuni italiani (Anci), in collaborazione con le amministrazioni comunali e le associazioni di volontariato, le quali provvederanno a rendere «più agevole accesso alla terapia farmacologica prescritta dal medico, attraverso la consegna gratuita a domicilio dei farmaci, nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti in materia di assistenza e tutela della salute».

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

A darne notizia è la stessa Fofi, il cui presidente Andrea Mandelli esprime soddisfazione: «I farmacisti italiani in questi mesi di grande difficoltà – evidenzia il dirigente – hanno operato instancabilmente per garantire assistenza, ma anche informazione e conforto a tutti i cittadini e le farmacie sono state anche in questa emergenza un presidio territoriale sempre accessibile di giorno come di notte». In tale direzione «con questo accordo nato su nostra iniziativa si aggiunge e si generalizza a tutto il territorio nazionale un ulteriore servizio destinato alle persone più fragili».

Dello stesso avviso Roberto Pella, vicepresidente vicario Anci, il quale ringrazia i farmacisti e le farmacie «per l’immensa opera di assistenza che stanno profondendo durante questa emergenza, talvolta mettendo a rischio la loro stessa vita. L’iniziativa, portata avanti con il presidente Antonio Decaro – prosegue Pella – si inserisce tra le tante avviate da Anci in questo periodo per migliorare e tutelare la salute dei nostri cittadini ed è prova di una capacità di relazione e collaborazione che dovrà sopravvivere al Covid-19».

Apprezzamenti anche da Marco Cossolo, presidente Fedefarma, e Venanzio Gizzi, presidente Assofarm, entrambi soddisfatti per l’iniziativa a dimostrazione di come le farmacie operino sul territorio a stretto con i cittadini e le esigenze primarie da risolvere quotidianamente.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.