alfa wassermann sigma tauL’Autorita’ antitrust ha dato il libera al matrimonio nel mercato farmaceutico italiano tra Alfa Wassermann e Sigma-Tau. Lo ha reso noto oggi l’autorita’ guidata da Giovanni Pitruzzella che aveva dibattuto del caso in occasione della riunione del 25 marzo scorso. Il progetto di fusione fra le due societa’ prevede la costituzione di una nuova societa’ in cui confluiranno le attivita’ farmaceutiche dei due gruppi, che hanno una forte presenza anche a livello internazionale. L’operazione di aggregazione non riguardera’, pero’, il business delle malattie rare di Sigma-Tau ne’ alcune partecipazioni finanziarie in aziende del settore pharma e malattie rare internazionali, che rimarranno in capo alla famiglia Cavazza. “La concentrazione in esame – si legge nel comunicato dell’autorita’ antitrust – non appare idonea a modificare significativamente le dinamiche concorrenziali nei diversi mercati interessati”.

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.
FONTEIl Sole 24 Ore Radiocor