L’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), nell’ottica di offrire a tutti gli interlocutori un canale di interazione, al fine di garantire un dialogo diretto e trasparente, ha lanciato l’iniziativa Open Aifa. Tale iniziativa, spiega l’Agenzia, coinvolgerà «associazioni di malati, rappresentanti della società civile, aziende farmaceutiche e ogni altro soggetto interessato», i quali «potranno inviare una richiesta di partecipazione motivata agli incontri che si svolgeranno con cadenza mensile, compatibilmente con gli impegni istituzionali dei vertici AIFA». Con questi propositi, l’Aifa invita alla partecipazione «i pazienti, riuniti in associazione o anche singoli cittadini portatori di tematiche inerenti al farmaco (es. accesso, ricerca, sicurezza)», sulla base di un calendario predisposto per l’anno 2019.

Nello specifico, le giornate sinora stabilite per l’anno in corso sono il 13 febbraio, 19 marzo, 10 aprile, 15 maggio, 14 giugno ed infine 17 Luglio 2019. «Le richieste di partecipazione agli incontri – spiega l’Agenzia – dovranno pervenire esclusivamente alla casella postale appositamente istituita openaifa@aifa.gov.it, che sarà l’unico canale di comunicazione ufficiale per la gestione della partecipazione a Open Aifa». Inoltre, «la programmazione degli incontri verrà stabilita in base all’ordine cronologico di arrivo delle richieste e la data e l’ora dell’incontro saranno comunicate agli interlocutori con almeno 3 settimane di anticipo». Dopo la ricezione dell’invito, «gli interlocutori avranno almeno una settimana di tempo per confermare la propria presenza e inviare una nota contenente i nominativi dei partecipanti, l’agenda degli argomenti da trattare, una breve presentazione in Power Point (qualora necessaria) e la dichiarazione (disponibile in italiano e in inglese) relativa al conflitto d’interessi che dovrà essere compilata in originale e consegnata il giorno dell’incontro».

© Riproduzione riservata