aifaÈ stato pubblicato il 10 settembre un bando di selezione pubblica, per titoli e colloqui, da parte dell’Agenzia italiana del Farmaco. L’obiettivo è conferire un incarico di collaborazione coordinata e continuativa, della durata di 30 mesi, da svolgere presso lo stesso organismo governativo, nell’ambito del “Progetto per la promozione dell’Italia come Paese di riferimento nelle procedure autorizzative e di Scientific Advice e di sviluppo del ruolo internazionale di Aifa”.
Per essere ammessi alla selezione, i candidati devono essere in possesso di una serie di requisiti: diploma di laurea in Chimica, o Farmacia, o Chimica e Tecnologie Farmaceutiche (oppure laurea specialistica o laurea magistrale equiparate o altro titolo equipollente. Non è sufficiente invece il solo possesso della laurea triennale); specializzazione e/o dottorato di ricerca e/o master e/o altri corsi di formazione attinenti i medicinali; conoscenza del sistema regolatorio di valutazione e autorizzazione dei medicinali, con esperienza nella valutazione dei dossier di registrazione dei medicinali relativamente alla parte chimico-farmaceutica di prodotti di natura non biologica e/o conoscenza dello sviluppo, dei processi di sintesi e produzione, e delle metodiche di controllo di qualità dei medicinali di natura non biologica, con esperienza professionale in uno o più di tali ambiti. È necessaria, inoltre, un’ottima conoscenza della lingua inglese orale e scritta (nonché dell’italiano per i candidati stranieri). Occorre, infine non essere lavoratore privato o pubblico collocato in quiescienza.
La domanda di partecipazione, da redigere in carta semplice, secondo lo schema pubblicato sul sito dell’Aifa, dovrà essere inviata a mezzo raccomandata A/R, oppure inviata a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo concorsi@aifa.mailcert.it. O ancora essere presentata direttamente presso l’ufficio postale interno alla sede Aifa. L’invio o la consegna dovranno essere effettuati entro il termine perentorio di giorni quindici a decorrere dal giorno successivo a quello di pubblicazione. I candidati dovranno indicare sul frontespizio della busta il codice della selezione (“ITA21”), nonché fornire una serie di generalità elencate all’articolo 3 del bando.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.