agifar emilia romagnaTre auto in tre Province, a Modena, a Ferrara ed a Bologna, consegnate da AGiFar Emilia-Romagna, grazie alla raccolta di fondi a favore della popolazione colpita dal sisma del 2012.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Grazie ad una campagna di solidarietà, che ha portato attraverso le donazioni alla raccolta di fondi per 18 mila euro, i giovani farmacisti dell’Emilia-Romagna hanno potuto consegnare tre auto in tre Province, a Modena, a Ferrara ed a Bologna. Nel dettaglio, una vettura Toyota Yaris è stata donata a Sant”Agostino, in provincia di Ferrara, all’Associazione Progetto Rinascita e Vita Onlus. Una vettura Ford Focus, in provincia di Bologna, al Comune di Pieve di Cento, ed una vettura Peugeot 206 all’Associazione di volontariato AUSER di Modena.

L’acquisto delle tre auto, che è stato effettuato presso un autosalone di Ferrara, è stato possibile grazie ai fondi che sono stati raccolti con la campagna di solidarietà che i Giovani Farmacisti hanno avviato subito dopo il terremoto del 2012. Per le donazioni sono stati utilizzati due canali: un conto corrente bancario dove far confluire i contributi dei cittadini, e dei ‘salvadanai’ per la raccolta diretta delle donazioni presso le farmacie private, oltre trecento, delle province di Bologna, di Modena e di Ferrara.

Il presidente di AGiFar Emilia-Romagna Fabrizio Violi, ha sottolineato come la scelta di donare automobili, dopo aver in precedenza consegnato materiale per la cura e per la pulizia delle persone, sia fondamentale per i servizi socio sanitari. Basti pensare in tal senso all’assistenza domiciliare per chi, in condizione di disagio, ha bisogno di effettuare degli spostamenti. Inoltre, ha aggiunto, la raccolta dei fondi è stata agevolata anche dal rapporto di fiducia che sul territorio c’è tra i cittadini ed i farmacisti. La consegna delle auto è avvenuta così nei giorni scorsi in presenza, oltre che di numerosi rappresentanti dell’AGiFar, del sindaco di Pieve di Cento, dei presidenti di Auser Modena e del Progetto Rinascita e Vita, e dei rappresentanti di Federfarma e dell’Ordine dei farmacisti.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.