Si terrà nelle giornate di mercoledì 16 e giovedì 17 ottobre la sesta edizione della Convention di Federfarma Servizi e di Federfarmaco, dedicata quest’anno al “Futuro delle reti di farmacie indipendenti: opportunità nell’era dell’innovazione digitale”. Il programma dell’evento (che tuttavia è ancora provvisorio) prevede un pranzo di benvenuto alla fine della mattinata di mercoledì, quindi una “sessione Federfarmaco” nel corso della quale si parlerà di “Apertura lavori e overview progetti” con il presidente della federazione Francesco Turrin. Spazio quindi a temi “caldi” come “La farmacia tra fisico e digitale” e “L’uso della tecnologia nelle reti delle cooperative”, prima delle conclusioni affidate allo stesso Turrin. Giovedì, invece, è prevista la “sessione Federfarma servizi”, dedicata a “La Distribuzione Farmaceutica e la sfida del canale Online: il futuro tra rischi e opportunità”, alla quale sono stati invitati a partecipare anche il neo-ministro della Salute Roberto Speranza e il consigliere di presidenza della giunta regionale campana Enrico Coscioni.

Il presidente Antonello Mirone aprirà i lavori, che prevedono poi focus su “E‐commerce: sviluppo dei mercati e prospettive per il pharma”, “Il canale online: players, numeri ed evoluzioni della distribuzione farmaceutica” e “Le informazioni online: rischi e costi delle fake news per la salute pubblica”. Verrà organizzata quindi una Tavola Rotonda su “Il mercato online: tra garanzie per la salute pubblica e sfide commerciali per la distribuzione farmaceutica” – moderata da Ludovico Baldessin (Chief business and content Officer di Edra) alla quale parteciperanno Adelmo Lusi (Comando Carabinieri per la Tutela della Salute), Marcella Marletta (Direzione Generale dei dispositivi medici e del servizio farmaceutico presso il ministero della Salute), Amedeo Teti (Direzione Generale per la lotta alla contraffazione presso il ministero per lo Sviluppo economico), Domenico Di Giorgio (Dirigente Ufficio Qualità dei prodotti e Contrasto al Crimine Farmaceutico dell’Aifa), Marco Cossolo (presidente di Federfarma), Luigi D’Ambrosio Lettieri (presidente della Fondazione Cannavò), Antonio Gaudioso (segretario generale di Cittadinanzattiva), Venanzio Gizzi (presidente di Assofarm), Andrea Mandelli (presidente della Fofi) e Silvia Pagliacci (presidente del Sunifar), oltre allo stesso Mirone.

© Riproduzione riservata