trasmissione-dati-fatture-emesseL’Agenzia delle Entrate ha diffuso una nota (la n. 29190 del 5 febbraio 2018) nella quale indica le informazioni che occorre trasmettere – e le regole tecniche per la comunicazione dei dati – delle fatture emesse e ricevute e delle relative variazioni. «Per le fatture di importo inferiore ad euro 300 registrate cumulativamente – spiega l’amministrazione fiscale – è possibile comunicare i dati relativi al singolo documento riepilogativo, ovvero: il numero e la data del documento; la partita IVA del cedente/prestatore; la base imponibile; l’aliquota IVA applicata e l’imposta ovvero, ove l’operazione non comporti l’annotazione dell’imposta nel documento, la tipologia dell’operazione». Inoltre, «per ogni documento riepilogativo delle fatture ricevute, i dati da comunicare sono: il numero e la data di registrazione del documento; la partita IVA del cessionario/committente; la base imponibile; l’aliquota IVA applicata e l’imposta ovvero, ove l’operazione non comporti l’annotazione dell’imposta nel documento, la tipologia dell’operazione».
Per quanto riguarda poi le regole di compilazione della comunicazione con cui trasmettere i dati, l’Agenzia specifica che esse sono quelle riportate in un allegato al provvedimento (reperibile online), intitolato “Specifiche tecniche e regole per la compilazione dei dati delle fatture”. All’interno, vengono indicate le informazioni che devono essere presenti nei “Dati di testata”, nei “Dati relativi alle fatture emesse”, nei “Dati relativi alle fatture ricevute”, nonché i “Dati di annullamento” e lo “Schema di file XML”. Nella nota dell’Agenzia delle Entrate sono inoltre presenti le motivazioni che hanno portato alla stesura della nota e i relativi riferimenti normativi. Si fa inoltre sapere che «al fine di supportare i contribuenti e gli intermediari nella fase di predisposizione e trasmissione della comunicazione, con il presente provvedimento sono anche messi a disposizione, sul sito internet dell’Agenzia, un pacchetto software per il controllo della comunicazione dei dati delle fatture e un pacchetto software per la compilazione della predetta comunicazione. Allo stesso fine è aggiornata la piattaforma digitale Desktop Telematico con le funzionalità di controllo anche della comunicazione dei dati delle fatture».

© Riproduzione riservata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here