fatturazione b2b farmacieÈ attivo da ieri il servizio di fatturazione elettronica B2B di Promofarma. Ad annunciarlo è una nota di Federfarma, nella quale si sottolinea che «le farmacie che usufruiscono del servizio potranno iniziare a ricevere dai propri fornitori (B2B) le fatture elettroniche in formato XML tramite il Sistema di Interscambio (SDI). A tal fine sarà necessario comunicare ai fornitori che hanno già implementato questo servizio il Codice Destinatario di Promofarma, da utilizzare per consentire al SDI di instradare correttamente le fatture alle singole farmacie. Per evitare disguidi, si raccomanda di verificare con i propri fornitori l’effettiva attivazione del servizio. Si ricorda che le funzionalità relative all’invio delle fatture elettroniche B2B sono già attive dal 9 gennaio scorso. Nel pannello di controllo del servizio di fatturazione rilasciato da Promofarma, accessibile tramite il sito www.federfarma.it, è disponibile la nuova versione della “Guida all’utilizzo del Servizio”». Nei giorni scorsi FarmaciaVirtuale.it aveva dato notizia del fatto che il servizio relativo alla fatturazione B2B farmacei non risultava ancora attivo. Ora Promofarma ha fatto invece sapere di aver completato i test e di aver quindi potuto superare l’impasse, che – sottolinea la nota – era dipeso da fattori esterni: «Sebbene con circa due mesi di ritardo rispetto a quanto previsto, il Sistema di Interscambio (SDI) ha finalmente assegnato a Promofarma il “Codice Destinatario”». «Promofarma – prosegue il sindacato dei titolari di farmacia – una volta completati i necessari test, ha, quindi, provveduto ad attivare anche il servizio di ricezione delle fatture B2B, le cui funzionalità sono illustrate al capitolo VIII (da pag. 14 a 18) della guida, accessibile tramite la parte riservata del sito www.federfarma.it». Infine, Federfarma segnala che «da una verifica effettuata presso i fornitori delle farmacie (distributori intermedi), è risultato che non tutti hanno attivato l’invio della fattura elettronica tramite il SDI. Pertanto, nel caso in cui la farmacia intenda ricevere la fattura dal proprio fornitore in formato elettronico XML secondo le specifiche previste dalla normativa, è vivamente consigliato di contattare preventivamente il fornitore stesso, al fine di assicurarsi che effettivamente abbia implementato le relative funzionalità e, in caso positivo, concordare con lui le modalità e le formalità di attivazione».

© Riproduzione riservata

CONDIVIDI
FarmaciaVirtuale.it è un giornale online - registrato presso il Tribunale di Napoli con autorizzazione numero 10 del 27 gennaio 2016 - concepito per divulgare le conoscenze legate all’esercizio della professione del farmacista.  Per ricevere quotidianamente tutte le novità di farmacia e settore farmaceutico iscriviti alla newsletter.