walgreensWalgreens Boots Alliance chiuderà circa 600 farmacie negli Stati Uniti, in seguito all’acquisizione di 1.932 negozi facenti parte della rete di Rite Aid. A riferirlo è la stampa americana, che ha rilanciato la notizia a partire da un articolo pubblicato da USA Today. «Walgreens – spiega Money in un pezzo datato 26 ottobre – possiede ad oggi circa 8.175 negozi sul territorio degli Usa, il che la rende la catena più ampia dietro CVS (9.709). Per due anni l’azienda ha tentato l’acquisizione dei negozi di Rite Aid, arrivando alla fine a decidere di rilevarne 1.932 al costo di 4,375 miliardi di dollari». Ciò sulla base di una lunga trattativa con le autorità di vigilanza sulla concorrenza, che hanno concesso il proprio via libera all’operazione in forma ridotta.
Ciò porterebbe Walgreens a superare quota 10.000 negozi, ma in realtà – a quanto pare – annessa alle acquisizioni si prospetta anche una riorganizzazione della catena guidata dagli italiani Stefano Pessina e Ornella Barra. La stessa azienda, in effetti, ha parlato di un «programma di ottimizzazione della distribuzione» dei negozi sul territorio. «Ciò, tradotto, significa che alcuni di essi chiuderanno i battenti», afferma Money, spiegando che il processo di ristrutturazione della rete dovrebbe partire nel corso della prossima primavera e riguardare, appunto, circa 600 farmacie: «Walgreens non ha fatto sapere quali saranno i negozi che sceglierà di chiudere, ma è possibile attendersi che la maggior parte di loro sarà compresa tra quelli che verranno acquisiti da Rite Aid». Inoltre, tra le farmacie destinate a spegnere la croce verde è probabile che ci siano soprattutto «quelle che risultano situate ad una distanza inferiore ad un miglio rispetto ad un altro negozio facente parte della catena di Walgreens». Sempre secondo la stampa americana – che cita in questo caso fonti della stessa azienda – l’operazione di chiusura dovrebbe essere completata entro 18 mesi. Al contempo, Rite Aid non abbandonerà completamente il settore della farmacia degli Stati Uniti: stando ai calcoli della Cnn, anche dopo la cessione di parte dei propri negozi l’azienda avrà ancora a disposizione una rete di 2.600 negozi.

© Riproduzione riservata

CONDIVIDI

FarmaciaVirtuale.it è un giornale online – registrato presso il Tribunale di Napoli con autorizzazione numero 10 del 27 gennaio 2016 – concepito per divulgare le conoscenze legate all’esercizio della professione del farmacista. 
Per ricevere quotidianamente tutte le novità di farmacia e settore farmaceutico iscriviti alla newsletter.