assogenerici“Serve con urgenza una manutenzione straordinaria del Pht che individui perimetri di ragionevolezza per il ricorso alla distribuzione diretta o alla distribuzione per conto (DPC), correggendo le storture determinate dall’uso improprio da parte delle Regioni delle forme alternative di distribuzione dei farmaci”. introdotte dalla Legge 405/2001”.
Ad affermarlo è stata Cinzia Falasco Volpin, vicepresidente Assogenerici, intervenendo in occasione del convegno organizzato da Federfarma nell’ambito della XXI edizione di Cosmofarma Exibition, in programma fino a domani alla Fiera di Bologna.
L’incontro è stato l’occasione per fare il punto sui lavori del tavolo sulla farmaceutica con un focus sulla distribuzione diretta: “La Legge 405/2001, che ha demandato alle Regioni il potere di acquistare direttamente e distribuire con metodi alternativi farmaci inseriti nel Prontuario della continuità terapeutica (Pht) doveva servire per la gestione dei farmaci innovativi o soggetti a specifiche necessità di monitoraggio ricorrente e non certo per la distribuzione di prodotti di uso consolidato, come le statine o gli antiipertensivi”, ha detto Falasco Volpin, ricordando la posizione sostenuta dalle aziende al tavolo sulla farmaceutica. “Un tavolo – ha aggiunto- che sembra essersi arenato e che l’Aifadovrebbe invece far ripartire al più presto”.
“Ritardare quest’opera di razionalizzazione e chiarimento – ha proseguito – significherebbe continuare ad imporre irragionevoli e inutili disagi ai pazienti e perpetuare gli sprechi occulti connessi a modalità distributive che – se adottate per farmaci a basso costo – possono risultare addirittura più onerose del prezzo del prodotto dispensato al paziente.
“Per questo motivo – ha concluso – siamo convinti che i medicinali fuori brevetto dovrebbero naturalmente riconfluire nel tradizionale canale distributivo delle farmacie aperte al pubblico e non nella Dpc, così come sarebbe opportuno estendere a livello nazionale la procedura già adottata dalla Regione Lombardia, che prevede la fuoriuscita automatica del farmaco dalla distribuzione diretta o per conto entro 60 giorni dalla scadenza della relativa copertura brevettuale”.

© Riproduzione riservata

CONDIVIDI
FarmaciaVirtuale.it è un giornale online - registrato presso il Tribunale di Napoli con autorizzazione numero 10 del 27 gennaio 2016 - concepito per divulgare le conoscenze legate all’esercizio della professione del farmacista.  Per ricevere quotidianamente tutte le novità di farmacia e settore farmaceutico iscriviti alla newsletter.