farmacampaniaL’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha concesso il proprio via libera all’acquisto da parte dei Cooperativa Esercenti Farmacia (CEF) – cooperativa formata da circa 1.680 soci, tutti titolari di farmacie, con partecipazioni minimali – «del ramo di azienda di Farmacampania costituito dal complesso dei beni, comprese autorizzazioni e licenze, e dei rapporti giuridici organizzati e strumentali per svolgere l’attività di distribuzione del farmaco a Nola (provincia di Napoli)». «In considerazione dell’attività svolta dalle società interessate – scrive l’Antitrust – l’operazione in esame riguarda la distribuzione all’ingrosso di prodotti farmaceutici». Sotto il profilo geografico, essa «interessa il mercato regionale della Campania» e in termini di quote di mercato «sulla base dei dati forniti dalle parti, nella distribuzione intermedia di farmaci, a livello nazionale, quella detenuta da CEF nei primi sei mesi del 2017 è stata pari a circa il 10,9%, mentre quella detenuta da Farmacampania è stata, nel medesimo periodo, pari a circa allo 0,3%. Peraltro, sul territorio italiano sono presenti anche altri importanti e qualificati operatori, quali Comifar, Alliance, Unico, Farvima e Sofarmamorra». Inoltre, prosegue il Garante, «nel più circoscritto ambito della distribuzione intermedia dei farmaci in Campania, le quote di mercato detenute da CEF e da Farmacampania, nei primi sei mesi del 2017, sono state pari, rispettivamente, a circa lo 0,4% ed il 3,7%». È per questo che, secondo l’autorità, «alla luce delle evidenze sopra esposte, la concentrazione non appare idonea a determinare una modifica sostanziale della posizione delle parti sul mercato, tale da pregiudicare la struttura dell’offerta. Infatti, l’operazione determina una sovrapposizione di quote di mercato, sia a livello nazionale sia nel più circoscritto ambito regionale, che appare non significativa e, in entrambi i casi, sono presenti diversi e qualificati concorrenti». Non è stata dunque avviata l’istruttoria prevista dalla lege 287/90 nel caso di costituzione o di rafforzamento di una posizione dominante sul mercato interessato, tale da eliminare o ridurre in modo sostanziale e durevole la concorrenza».

© Riproduzione riservata

CONDIVIDI

FarmaciaVirtuale.it è un giornale online – registrato presso il Tribunale di Napoli con autorizzazione numero 10 del 27 gennaio 2016 – concepito per divulgare le conoscenze legate all’esercizio della professione del farmacista. 
Per ricevere quotidianamente tutte le novità di farmacia e settore farmaceutico iscriviti alla newsletter.