walgreens fedexProseguono le manovre di espansione da parte di Walgreens. La società, proprietaria di una delle principali catene di farmacie negli Stati Uniti, ha fatto sapere, il 6 novembre 2017, di aver stretto un accordo con il gruppo FedEx, specializzato a livello mondiale nel settore delle spedizioni. «In 7.500 farmacie – ha spiegato l’azienda guidata dagli italiani Stefano Pessina e Ornella Barra – sarà d’ora in poi disponibile un servizio di “pickup and drop-off”». I cittadini americani potranno dunque utilizzare la rete delle farmacie di Walgreens per consegnare e ritirare i pacchi spediti tramite il colosso delle consegne: la novità era stata annunciata circa 10 mesi fa dalle due compagnie, che avevano reso noto di aver stretto un’alleanza sul lungo termine. «Siamo particolarmente entusiasti di aver raggiunto questo significativo traguardo, utile per i nostri clienti, e di averlo fatto prima del periodo delle festività. Continueremo a lavorare con Walgreens al fine di offrire ai nostri nuovi servizi all’interno della rete di farmacie. Il mercato degli acquisti online cresce ed è necessario fornire opzioni flessibili alla clientela», ha dichiarato il vice presidente esecutivo di FedEx, Raj Subramaniam. Richard Ashworth, dirigente di Walgreens, ha spiegato che, in questo modo, chi si recherà nelle farmacie del gruppo «potrà vedere soddisfatte in modo ancora più ampio le proprie necessità. Quella che proponiamo è una possibilità per inviare e ricevere la merce in modo sicuro ed affidabile». L’operazione fa parte di una più ampia strategia di espansione del gruppo FedEx sul territorio degli Stati Uniti, con la quale si punta a rendere ancor più capillare la presenza nel Paese. «Per le prossime festività, potremo garantire a tutta la popolazione americana la presenza di un punto FedEx a non più di 9 minuti da casa», ha aggiunto Subramaniam. Da parte sua, Walgreens ha invece portato di recente a termine un accordo per l’acquisizione di 1.932 farmacie facenti parte della rete di Rite Aid. In questo modo verrà incrementato il numero di punti vendita, anche se di recente è giunta la notizia che l’operazione comporterà anche una riorganizzazione della catena, con la possibile chiusura di circa 600 negozi.

© Riproduzione riservata

CONDIVIDI

FarmaciaVirtuale.it è un giornale online – registrato presso il Tribunale di Napoli con autorizzazione numero 10 del 27 gennaio 2016 – concepito per divulgare le conoscenze legate all’esercizio della professione del farmacista. 
Per ricevere quotidianamente tutte le novità di farmacia e settore farmaceutico iscriviti alla newsletter.

1 commento

  1. “… I cittadini americani potranno dunque utilizzare la rete delle farmacie di Walgreens per consegnare e ritirare i pacchi spediti tramite il colosso delle consegne …”
    “…. Continueremo a lavorare con Walgreens al fine di offrire ai nostri nuovi servizi all’interno della rete di farmacie. …”
    “… chi si recherà nelle farmacie del gruppo «potrà vedere soddisfatte in modo ancora più ampio le proprie necessità. Quella che proponiamo è una possibilità per inviare e ricevere la merce in modo sicuro ed affidabile». …”

    In pratica la farmacie americane si troveranno a fare da “hot spot” per lo smistaggio della corrispondenza e di pacchi, incrementando l’utile di Walgreen a discapito di quei pazienti che necessitano di cure e attenzioni da personale specializzato e impiegato in altre mansioni.
    Se poi così non fosse ma, semplicemente, FedEx utilizzerà imoiegati dediti solo allo smistaggio/consegna di plichi e corrispondenza, con quale qualifica si potrà identificare l’esercizio in cui tali operazioni verranno svolte? Sarà ancora individuato come Farmacia o bensì Drugstore?

    E in Italia la dr.ssa Barra vuole investire pesantemente nel settore?
    Preparatevi a toglere il camice bianco e a indossare quello blu!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here