farmacia-didattica-universita-camerino«Continuano a giungere importanti manifestazioni di sostegno e di vicinanza all’università di Camerino, in questo caso particolare all’indirizzo della Scuola di Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute». Nell’ambito del sostegno post-sisma, infatti, alla stessa è stato concesso un finanziamento per creare una struttura didattica innovativa e di particolare utilità per gli studenti. A renderlo noto è lo stesso ateneo marchigiano, che ricorda come la questione sia legata al fatto che «la Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani, presieduta dall’on. Andrea Mandelli, ha scelto di devolvere l’intero fondo istituito a seguito del sisma che ha colpito il Centro Italia nel 2016, che attualmente ammonta ad oltre 117 mila euro, a beneficio della Scuola di Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute di Unicam, quale contributo per la realizzazione di una farmacia didattica concepita come una moderna farmacia simulata ed articolata in tre locali». Si tratta di un progetto, è stato sottolineato, «fortemente voluto e sostenuto dal direttore della Scuola, Francesco Amenta, in accordo con la governance dell’ateneo». Lo stesso docente ha commentato la decisione con queste parole: «Ringrazio davvero di cuore, anche a nome di tutti i miei collaboratori e dell’intero corpo docente della Scuola, nonché di tutti i nostri studenti, i farmacisti italiani, la Fofi, il comitato centrale della federazione e il presidente per la sensibilità e la generosità che hanno voluto dimostrare nei nostri confronti. Si tratta di un importante progetto che andrà a beneficio dei nostri studenti e della qualità della formazione che potranno acquisire scegliendo Unicam». Anche il rettore di quest’ultima, Claudio Pettinari, ha espresso «grande soddisfazione», si è unito «ai ringraziamenti nei confronti della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani per aver scelto di sostenere l’Ateneo». e ha sottolineato il fatto che «poter offrire ai nostri studenti un servizio innovativo quale quello di una farmacia didattica consentirà di aumentare ancora di più il livello e la qualità dell’offerta formativa del nostro ateneo».

© Riproduzione riservata