trattamento dati personali farmacieA partire dal 10 maggio 2018 sul sito di Federfarma sarà messa a disposizione delle farmacie associate una nuova piattaforma informatica di Promofarma, chiamata Farmaprivacy, il cui obiettivo è di agevolare le farmacie nell’applicazione del regolamento dell’Unione europea 2016/679 – noto anche con la sigla GDPR (General data protection regulation) – che introduce nuove disposizioni e adempimenti in materia di protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali (privacy).
«Attraverso una procedura guidata – spiega l’associazione dei titolari di farmacia – si potranno redigere le lettere di incarico, le designazioni a responsabile del trattamento, le informative, il registro dei trattamenti, ed effettuare una valutazione del rischio. Successivamente alla compilazione di un questionario si potranno ricevere le raccomandazioni per rendere conforme la propria struttura al GDPR. Infine sono previste specifiche modalità per adempiere all’obbligo di notifica al Garante del Data Breach. In Farmaprivacy è compreso anche un corso a distanza FAD che fornisce 15 crediti ECM della durata di 10 ore e che consente di assolvere all’obbligo di formazione previsto dal GDPR, possono accedere anche i collaboratori non farmacisti». Federfarma, sulla base del numero di adesioni, potrà quindi redigere un Codice di condotta delle farmacie italiane, che sarà poi approvato dal Garante della privacy: «È uno strumento introdotto dal GDPR che consente alle associazioni di categoria di individuare modalità attuative delle norme che consentano di semplificare gli adempimenti».
Farmaprivacy, comprensiva del corso a FAD per il titolare e tutti i collaboratori della farmacia, sarà disponibile ad un costo di 90 euro + Iva (si tratta del prezzo di costo per Federfarma). Chi è iscritto alla federazione può accedere effettuando il login al sito e poi cliccando sul banner Farmaprivacy per acquistare il servizio.

© Riproduzione riservata