sconto farmaci ssnCome riportato ai propri lettori da FarmaciaVirtuale.it, il Consiglio di Stato ha respinto una serie di ricorsi presentati dai farmacisti in merito all’annosa questione della determinazione che ha introdotto una nuova base di calcolo per lo “sconto farmaceutico”, con conseguente domanda di restituzione delle somme ritenute in eccesso da parte della Regione Puglia. Ora tali decisioni del massimo organismo della giustizia amministrativa italiana diventano esecutive, e come spiegato dal sito della Conferenza delle regioni e delle Province autonome, la Puglia «potrà e dovrà recuperare, entro un anno, circa 10 milioni di euro. Somma che le 1082 farmacie (secondo i dati relativi al 31 dicembre 2015) convenzionate con il sistema sanitario nazionale dagli anni 2005 al 2011 dovranno restituire alle Asl di competenza a causa di un algoritmo errato applicato, nei sei anni di riferimento, alla scontistica farmaceutica prevista dallo Stato. La Regione aveva cioè rimborsato ai farmacisti somme superiori a quelle effettivamente dovute».
«Dopo un contenzioso che ha visto in primo grado il Tar respingere i ricorsi presentati contro la Regione, anche il Consiglio di Stato, con due sentenze, ha deciso in favore della Puglia – ricorda la Conferenza delle regioni -. Ora dunque è obbligatorio per la Puglia il recupero delle somme dovute e la Corte dei Conti ha indicato di effettuare il recupero nell’arco temporale massimo di 12 mesi. La Regione, dopo aver incontrato i rappresentanti delle associazioni di categoria, ha ritenuto di poter accettare la richiesta del pagamento rateizzato di quanto dovuto dalle farmacie convenzionate, nella misura massima di 12 rate mensili». Nella stessa nota è stato poi aggiunto che «il sistema Edotto, predisposto già per la generazione di prospetti utili al recupero delle somme, sarà pienamente operativo dal 1 marzo 2017. Due le scadenze dunque per le Asl pugliesi. Entro il 31 gennaio 2018 dovranno rendicontare gli importi recuperati nel 2017 evidenziando, per ciascuna farmacia, gli importi già riscossi e quelli da riscuotere nel caso della rateizzazione. Entro il 31 luglio 2018, dovranno poi comunicare la conclusione di tutte le attività di recupero».

© Riproduzione riservata

CONDIVIDI

FarmaciaVirtuale.it è un giornale online – registrato presso il Tribunale di Napoli con autorizzazione numero 10 del 27 gennaio 2016 – concepito per divulgare le conoscenze legate all’esercizio della professione del farmacista. 
Per ricevere quotidianamente tutte le novità di farmacia e settore farmaceutico iscriviti alla newsletter.