sconti-in-farmacia«Non abbiamo mai imposto alla farmacia “H24” di Manduria, né a nessun altro, di applicare l’aumento sull’addizionale notturno e festivo deciso da una legge dello Stato, ma abbiamo solo informato tutti circa l’esistenza della nuova normativa in merito». A spiegarlo è stato il presidente di Federfarma Taranto Rossano Brescia, raggiunto dal giornale La Voce di Manduria, che ha così risposto a quanto riportato da un quotidiano locale, che aveva riferito di un attrito sorto tra la farmacia e l’associazione di categoria. A scatenarlo, il fatto che la farmacia ha deciso di non applicare la nuova tariffa nazionale, evitando di chiedere ai propri clienti, ad esempio, il supplemento per la dispensazione di farmaci in orario notturno, pari a 7,5 euro (rispetto ai 3,87 in vigore prima che la tariffa venisse aggiornata).
Brescia ha anche fatto sapere di aver chiesto un consulto ai legali di Federfarma nazionale in merito e che questi «hanno confermato ciò che supponevo e cioè che l’addizionale prevista può non essere applicata. Insomma, è a discrezione del farmacista, che può decidere in piena autonomia di non chiederla al cliente». Si tratta, dunque, di una scelta che deve essere assunta da chi gestisce l’esercizio commerciale: «La discrezionalità in questo campo vale allo stesso modo in cui è valida la libertà per un farmacista di stabilire un differente prezzo di vendita di un farmaco rispetto ad un suo collega». A generare l’incomprensione sarebbe stata una circolare, inviata a tutte le farmacie dalla stessa Federfarma tarantina, nella quale si rendeva nota l’entrata in vigore della nuova tariffa nazionale. «Il nostro è un sindacato – ha aggiunto il presidente dell’associazione provinciale – che ha, tra i propri compiti anche quello di informare gli associati sulle normative che regolano la professione. Quella che ha ricevuto la farmacia “H24” aveva appunto uno scopo informativo e di certo non impositivo. Non tocca a noi controllare certe cose ma, al limite, all’Ordine dei farmacisti e alla Asl».

© Riproduzione riservata

2 Commenti

  1. Se la Farmacia è aperta 24 ore la Tariffa non è applicabile per legge. Il Titolare di Manduria è di fatto passato per eroe (e gli è stata fatta pubblicità gratuita) quando era normale che non facesse pagare la tariffa, sarebbe stato un illecito.

  2. È fuorviante parlare di illecito, dato che le farmacie H24 solitamente (almeno a Roma) la notte effettuano il servizio a battenti chiusi, per la cui fattispecie è prevista l’applicazione del diritto di chiamata. Solo a battenti aperti è un illecito chiederlo. In effetti l’articolo non specifica nel dettaglio se la notte faccia servizio a porte aperte o chiuse.

Comments are closed.