rinnovo-ccnl-farmacie-privateProsegue il tavolo di confronto tra Federfarma e le organizzazioni sindacali di categoria dei farmacisti collaboratori per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro delle farmacie private. I primi due incontri si sono tenuti nelle giornate dell’11 e del 18 dicembre 2017. Il 22 gennaio è stata effettuata quindi la terza riunione. Secondo quanto riportato da Farmacie.blog, si è trattato dell’ultimo incontro della cosiddetta «fase esplorativa». «Federfarma – si legge nel resoconto – ha ribadito l’esigenza di una maggior flessibilità dell’articolazione degli orari dei lavoratori, stante la liberalizzazione dei regimi di apertura. Il tema è stato ulteriormente approfondito nel confronto con le organizzazioni sindacali confederali, ma l’associazione datoriale non ha fornito i dati di utilizzo precedentemente chiesti in merito all’orario multiperiodale flessibile per sedici settimane l’anno». L’associazione dei titolari di farmacia, ha in ogni caso fornito una valutazione negativa dello strumento, considerato «insufficiente» al fine di «dare risposte complete alle necessità discontinue del servizio».
«La delegazione datoriale – prosegue Farmacie.blog – ha anche preso in esame le esigenze diverse che potrebbe avere in proposito una farmacia rurale con un numero esiguo di collaboratori rispetto a una farmacia urbana con numeri più consistenti, ma comunque l’articolato contrattuale dovrebbe comprendere tutte le realtà che sono all’interno del perimetro. Le organizzazioni sindacali dei lavoratori hanno sottolineato che l’applicazione di una buona flessibilità comunque necessita di una programmazione periodica, per tutelare la conciliazione vita/lavoro di coloro ai quali viene applicata, specialmente in un settore come la farmacia, dove l’occupazione femminile è nettamente prevalente». Un tema che non è stato affrontato, ma evocato, è poi quello della gestione delle collaborazioni discontinue. La Filcams CGIL ha convocato il coordinamento dei delegati per la condivisione di quanto emerso nel corso della trattativa per il 29 gennaio. Il prossimo incontro del tavolo negoziale è previsto per il 1 febbraio.

© Riproduzione riservata