riforma ssr lombardiaSi è tenuta domenica 7 febbraio 2016, dalle ore 9 alle 13, presso l’auditorium UniCredit Pavillon (in piazza Gae Aulenti 10, a Milano), la conferenza intitolata “Il ruolo della farmacia nel nuovo sistema socio-sanitario lombardo: prospettive e sviluppi”. L’evento, organizzato da Federfarma Lombardia, ha puntato ad illustrare e approfondire le novità presenti nella riforma del Sistema sanitario regionale, nonché le conseguenze che essa comporta sia per i cittadini che per la rete delle farmacie.
Hanno presenziato la presidente di Federfarma nazionale, Annarosa Racca, assieme al presidente della regione Roberto Maroni. Ma il panel di relatori, particolarmente ricco, ha compreso numerosi altri nomi: da Clara Mottinelli (presidente del Comitato rurale regionale) a Fabio Rizzi (presidente della commissione Sanità e Politiche sociali della regione); da Gianni Petrosillo (segretario di Federfarma Lombardia) a numerosi parlamentari: tra gli altri, Maurizio Bernardo (presidente della commissione Finanze della Camera dei deputati), Emilia De Biasi (presidente della commissione Igiene e sanità del Senato) e Andrea Mandelli (vicepresidente della commissione Bilancio di Palazzo Madama e presidente della Fofi). Hanno preso inoltre parte al convegno anche Mario Melazzini, presidente dell’Aifa, Francesco De Santis, vicepresidente di Farmindustria ed Enrique Häusermann, presidente di Assogenerici.
Nel corso della conferenza si è parlato di numerosi temi, tra i quali l’analisi del contesto normativo legato alla riforma, al fine di identificarne i principi ispiratori; il quadro economico di riferimento e gli strumenti progettuali del settore; i riflessi della prima fase della nuova disciplina sul settore delle farmacie. Sono state illustrate alcune propose di Federfarma Lombardia e infine avviata una tavola rotonda per consentire a tutti i partecipanti – sia quelli “istituzionali” che gli operatori del settore farmaceutico – di discutere sul tema.

© Riproduzione riservata