pfizerI sistemi gestionali della casa farmaceutica Pfizer non consentono, per ora, di emettere fatture in formato pdf per i propri clienti. La questione è emersa nello scorso mese di giugno, secondo quanto confermato dalla stessa azienda allo studio legale associato Bacigalupo-Lucidi. La nostra testata si è interessata al problema contattando l’azienda farmaceutica, dopo che le prime avvisaglie delle difficoltà erano giunte già alcuni mesi prima. Vista l’introduzione alle porte dell’obbligo di fatturazione elettronica B2B, e tenuto conto anche del peso che una grande azienda come Pfizer ha nel mercato farmaceutico italiano, il rischio è che la questione possa comportare un impatto non di poco conto, a livello sia logistico che organizzativo, per le farmacie. FarmaciaVirtuale.it ha ricevuto da parte dell’industria una nota nella quale si chiede di pazientare e si fa capire che si sta lavorando al fine di andare incontro alle esigenze dei farmacisti: «Pfizer è da sempre impegnata a mantenere apertura e trasparenza nelle relazioni con i farmacisti e ad operare in conformità alle leggi, alle normative e ai codici di condotta del settore che ne disciplinano le attività. La nostra è un’azienda multinazionale presente in più di 100 Paesi al mondo e l’implementazione di nuove procedure e sistemi richiede di integrare criteri e metodi a livello globale. Anche in questo caso, l’azienda sta facendo di tutto affinché il servizio di spedizione della fattura pdf nel nostro Paese venga erogato nel migliore dei modi. Chiediamo ai nostri interlocutori di voler pazientare, sicuri di poter offrire qualità e sicurezza in linea con le policy Pfizer».

© Riproduzione riservata

CONDIVIDI

FarmaciaVirtuale.it è un giornale online – registrato presso il Tribunale di Napoli con autorizzazione numero 10 del 27 gennaio 2016 – concepito per divulgare le conoscenze legate all’esercizio della professione del farmacista. 
Per ricevere quotidianamente tutte le novità di farmacia e settore farmaceutico iscriviti alla newsletter.