ornella barraOrnella Barra si conferma una delle manager più importanti del mondo. La dirigente di Walgreens Boots Alliance, infatti, è rimasta la sola italiana ad essere presente nella classifica stilata dalla rivista Fortune, che elenca le 50 donne considerate più potenti al di fuori degli Stati Uniti. Come riportato dall’agenzia Il Sole 24 Ore Radiocor Plus, per il co-direttore operativo del colosso proprietario di un’importante catena di farmacie sul territorio americano, la “solitudine” rappresenta una novità: nel 2016 non era la sola donna italiana presente nella lista. Un anno fa, infatti, anche la figlia dell’ex presidente del consiglio Silvio Berlusconi, Marina, figurava nella classifica, benché al 49esimo posto. Anche Ornella Barra ha perso alcune posizioni, tre per la precisioni, scivolando dal decimo al tredicesimo posto. Ma resta saldamente all’interno della top-50. «Ana Botin – sottolinea l’agenzia di stampa -, presidente esecutivo dell’istituto di credito spagnolo Banco Santander, ancora una volta è rimasta in vetta. Posizione che mantiene ormai dal 2014. Al secondo gradino si è piazzata la 48enne Emma Walmsley, dallo scorso aprile chief executive officer del gruppo farmaceutico GlaxoSmithKline». Per lei si tratta di un enorme balzo in avanti, tenendo conto del fatto che nel 2016 era stata classificata al 33esimo posto. Sul terzo gradino del podio è stata invece confermata Isabelle Kocher, amministratrice delegata della compagnia elettrica francese Engie. «Della classifica, composta da 11 nuovi nomi e che comprende 17 Paesi, Barra fa parte dal 2010 – conclude Il Sole 24 Ore Radiocor Plus -. Da allora è comparsa tutti gli anni nelle prime 15 posizioni. Marina Berlusconi era stata ininterrottamente presente dal 2001 al 2016, con la sola eccezione del 2014. Il magazine Fortune ricorda ancora una volta che la 63enne Barra “ha iniziato la sua carriera come farmacista” costruendo la sua piccola azienda prima di fonderla negli anni Ottanta con quella di Stefano Pessina, chief executive officer del colosso americano. Walgreens è al 37esimo posto della classifica delle 500 aziende globali di Fortune, dieci gradini più in alto rispetto al 2016».

© Riproduzione riservata