basic-careDa quando esiste, Amazon ha creato decine di “private label”, ovvero brand che vengono commercializzati sulla piattaforma di e-commerce e che spaziano dai materiali di elettronica di consumo agli attrezzi per il giardino, dagli accessori per la cucina ai pannolini. In tutto, si tratta di una settantina di marchi, che hanno consentito al colosso guidato dall’americano Jeff Bezos di guadagnare importanti quote di mercato a scapito della concorrenza. A riferirlo è un articolo apparso sul quotidiano online Business Insider Italia, nel quale si ricorda che tutto cominciò nel 2014, quando fu lanciato Amazon Elements; quindi si è passati a AmazonBasics, Pinzon, Strathwood, Street bath e Denali, solo per citarne alcuni. Tutti brand nei quali l’azienda investe molto denaro per la promozione (a conferma del fatto che si tratta di una strategia che funziona). L’analisi cita quindi One Click Retaill, che ha cercato di quantificare quanto valgano i guadagni generati da tali marchi: «AmazonBasics vende per circa 250 milioni di dollari all’anno. Le vendite di Amazon Elements sono incrementate del 90% nel 2017 e, in particolare, le salviette umidificate da sole hanno generato vendite per 10 milioni di dollari. Secondo l’analista SunTrust Robinson Humphrey, nel solo 2017 le private label di Amazon hanno generato 4,3 miliardi di dollari di vendite e si ipotizza possano arrivare a 20 miliardi di fatturato entro il 2022, pari a circa il 5% del totale».
L’idea è semplice: «Facendo produrre direttamente si è in grado di abbattere i margini dovuti al canale (distributori locali e rivenditori) mostrandosi particolarmente concorrenziali in termini di prezzo. Inoltre, si ha un forte controllo sulla produzione, sui volumi, e Amazon grazie ai suoi numeri ne può garantire di altissimi, e una certa versatilità». Si definiscono le categorie merceologiche, si ragiona sui prodotti, si evitano i mercati saturi e si definisce un prezzo che possa risultare concorrenziale. Tuttavia, secondo Business Insider Italia, «la qualità non sembra essere un fattore su cui investire».
Di recente Amazon ha lanciato negli Stati Uniti una linea esclusiva di farmaci over-the-counter e prodotti per la salute, la “Basic Care”, che punta a sfidare il sistema delle farmacie e, potenzialmente, lanciare una guerra sui prezzi e incidere sui margini di profitto degli operatori attuali.

© Riproduzione riservata