Andrea Mandelli, presidente della Fofi, intervenendo alla decima edizione del Guacci Day ha sottolineato l’importanza degli Ordini per i giovani farmacisti.

guacci dayIl presidente della Fofi, Andrea Mandelli, è intervenuto nel corso del la decima edizione Guacci Day, che come riferito da FarmaciaVirtuale.it ai propri lettori si è tenuta il 27 maggio 2016. Il senatore ha ringraziato Luigi Guacci per l’invito e quindi si è rivolto per qualche minuto alla platea dei giovani partecipanti all’evento. «Ho avuto modo di fare un giro, sebbene rapido, in questa realtà campana e mi sono reso conto della passione che c’è qui – ha spiegato -. La decima edizione è un traguardo importante e mi complimento con gli organizzatori. Ma anche per l’eccellenza industriale che è stata creata».
«Per un presidente federale – ha proseguito il parlamentare – avere davanti tanti ragazzi è una responsabilità non da poco. Ciascuno di voi seguirà un proprio percorso, si laureerà, e dovrà poi iscriversi a un ordine professionale. Ecco, in questo senso il mio invito è quello di considerare sempre l’ordine come la vostra casa. Anche nella Fofi esistono momenti di difficoltà, come in tutte le famiglie. A volte si litiga, c’è chi vorrebbe una federazione diversa, ma ciò che conta è che voi sappiate sempre che in ogni provincia in cui voi deciderete di iscrivervi avrete un presidente il cui obiettivo è quello di aiutarvi. Per cui quello che io voglio dirvi è che gli Ordini professionali saranno per voi il luogo nel quale cercare un consiglio, un’idea. Un posto nel quale potervi mettere in contatto con il mondo del lavoro».
Su quest’ultimo punto Mandelli ha specificato in particolare il lavoro effettuato dalla Fofi in merito alla crisi occupazionale: «Abbiamo denunciato con grande forza il problema, basandoci su numeri e non su chiacchiere. Abbiamo predisposto un programma gratuito, semplice e diretto, che si chiama Farma Lavoro, che mette in contatto offerta e domanda. Noi la testa sotto la sabbia non la mettiamo. Ci sono mille posti di lavoro offerti su questo sito: sono pochi, certo, ma sono comunque qualcosa. Vi auguro che i vostri sogni, le vostre speranze si possano realizzare, e che possiate presto svolgere questa professione meravigliosa».

© Riproduzione riservata

Clicca e Iscriviti alla Newsletter di FarmaciaVirtuale.it!