guacci day 2018Come ogni anno, a partire dal 2006, giovedì 24 maggio 2018 si è svolto a Nola (NA) il “Guacci Day”, giornata di incontro e di riflessione tra Guacci, azienda operante nella distribuzione intermedia del farmaco, e gli studenti. L’occasione, che ha visto la partecipazione degli studenti delle Facoltà di farmacia di Napoli e Caserta, ha ospitato per la prima volta gli alunni di un liceo, aprendo così le porte alle giovani promesse e dando loro la possibilità di toccare con mano una realtà aziendale, al fine di poter effettuare una scelta consapevole sul percorso di studi da seguire.
Soddisfazione ed emozione sono emerse sin dai primi momenti nel corso del saluto inaugurale di Crescenzo Cinquegrana, direttore tecnico, e Luigi Guacci, farmacista e presidente dell’azienda, che ha ringraziato i presidenti delle associazioni AISF intervenute, i docenti delle università presenti alla giornata e i relatori Ettore Novellino, direttore del Dipartimento di Farmacia dell’Università Federico II di Napoli e presidente della Conferenza nazionale dei direttori di dipartimento di farmacia, Michele Di Iorio, presidente di Federfarma Napoli e l’On. Paolo Russo, medico e parlamentare della Repubblica italiana.
«Quelli come oggi – ha aperto Luigi Guacci – sono incontri importanti che vedo come momenti di riflessione e confronto ed occasione in cui ognuno di noi viene a conoscere un’attività di cui probabilmente ha sentito solamente parlare».
L’incontro è proseguito con l’intervento di Novellino, che, confermando l’importanza del Guacci Day come occasione per fare il punto sulla prospettiva della farmacia degli anni a venire, ha evidenziato che «il mondo della salute sta cambiando in maniera vertiginosa, tuttavia tale cambiamento genera una rivoluzione positiva che crea nuovi spazi professionali, richiedendo da parte di coloro che operano in questa professione maggiori investimenti in persone. Il farmacista deve inoltre rispondere a due grandi esigenze delle persone, ovvero, il non voler essere affette da malattie, entrando nel circuito delle patologie quanto più tardi possibile, ed il mantenimento del benessere metabolico».
L’intervento di Di Iorio – rimarcando l’importanza della presenza sul territorio di aziende eccellenti come Guacci – ha posto l’evidenza sul ruolo del farmacista non solo tra le mura della farmacia, ma anche nel sociale, cogliendo l’occasione per salutare Angela Margiotta, eletta farmacista dell’anno. «Il ruolo del farmacista oggi non è più quello di una volta – ha detto Di Iorio – anzi, è sempre più difficile perché dietro il banco spesso ci si deve confrontare con entità come il Dr. Google e con un paziente sempre più informato».
Secondo l’On. Paolo Russo il farmacista è «un operatore professionale del benessere che spinge nella direzione della qualità della vita. Egli prova a coniugare attraverso il proprio percorso di studi e di approfondimento quelle che sono le condizioni attraverso le quali la qualità della vita possa migliorare. Obiettivo anche della politica, che lotta per il benessere del territorio, a cui tiene anche l’azienda Guacci impegnata non solo sul fronte aziendale ma anche sociale, partecipando ad importanti progetti dei quali beneficia la tutta la comunità».
La giornata è proseguita con l’assegnazione delle borse di studio ai due migliori studenti delle facoltà di farmacia e CTF, ai due migliori laureati in farmacologia ed una visita guidata all’interno dell’unità distributiva di Nola.
Nel corso dei primi mesi del 2018 l’azienda Guacci ha portato a termine l’operazione di acquisizione di Farmaca, con sede operativa a Barletta, rafforzando la propria presenza e il proprio raggio di azione nel centro-sud del Paese. Nei corso del 2015 l’azienda aveva rilevato le quote di maggioranza di Spemital S.p.A. potenziando la presenza anche nella Regione Lazio.

© Riproduzione riservata