walgreensWalgreens Boots Alliance e Rite Aid Corporation hanno annunciato nella giornata dell’8 maggio di aver ricevuto un sostanziale via libera da parte della Federal Trade Commission (FTC) degli Stati Uniti, organismo di controllo competente per materia, in vista della conclusione della maxi operazione di fusione tra le due entità, il cui valore è stato calcolato in ben 9,4 miliardi di dollari. Si trattava della cosiddetta “Second Request” da parte dell’autorità di vigilanza. Tuttavia, il cammino non è ancora terminato: nel mese di gennaio del 2016, Walgreens Boots Alliance e Rite Aid avevano siglato un accordo nel quale accettavano di aspettare non meno di 60 giorni prima di concludere l’accordo definitivo, dopo la ricezione dell’ok da parte della stessa FTC. «La transazione – ha spiegato la Walgreens in un comunicato – resta ancora soggetta ad una serie di condizioni in vista del closing, in particolare quelle imposte dall’Hart-Scott-Rodino Antitrust Improvements Act del 1976». Tra gli adempimenti figura ad esempio l’approvazione da parte dei titolari di azioni della Rite Aid del piano di fusione. In ogni caso, sembrano superati i rischi legati alla posizione sul mercato del nuovo soggetto che si potrebbe andare a creare: la stampa americana aveva riferito di un accordo tra le due aziende e la commissione federale per la vendita di 865 negozi, al fine di far scendere il totale dei punti vendita in possesso di Rite Aid al di sotto della soglia dei 12.000 (ad acquisire la rete sarà probabilmente la catena regionale Fred’s Inc., per un totale di 950 milioni di euro). Di qui la soddisfazione del chief executive officer e vice-presidente di Walgreens, l’italiano Stefano Pessina, che ha spiegato di essere «felice del risultato ottenuto presso la Federal Trade Commission in occasione della Second Request. Continueremo a lavorare a stretto contatto con l’organismo di vigilanza». «Abbiamo effettuato un lavoro molto intenso per consegnare alla FTC tutte le informazioni necessarie e ottenerne l’ok», ha commentato il presidente e amministratore delegato di Rite Aid, John Standley.

© Riproduzione riservata

CONDIVIDI
FarmaciaVirtuale.it è un giornale online - registrato presso il Tribunale di Napoli con autorizzazione numero 10 del 27 gennaio 2016 - concepito per divulgare le conoscenze legate all’esercizio della professione del farmacista.  Per ricevere quotidianamente tutte le novità di farmacia e settore farmaceutico iscriviti alla newsletter.