farmacopea ufficialeA distanza di pochi giorni dall’aggiornamento del codice deontologico del farmacista, il ministero della Salute ha reso noto l’aggiornamento della Farmacopea Ufficiale della Repubblica Italiana.

«Dopo otto anni – si legge nel comunicato diramato dal dicastero – sono stati aggiornati e rivisti alcuni testi della XII edizione della Farmacopea Ufficiale della Repubblica Italiana, la cui versione originaria è stata approvata con decreto del Ministro della salute del 3 dicembre 2008, aggiornata con decreto del Ministro della salute del 26 febbraio 2010.»

L’avvio dell’aggiornamento della Farmacopea Ufficiale era stato preannunciato nel novembre 2017, con la convocazione del tavolo tecnico ministeriale, su richiesta della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani. Tavolo a cui, oltre ai rappresentanti del ministero della Salute, hanno preso parte associazioni e rappresentanze di categoria, tra cui la stessa Fofi, Fedefarma, Sifo, Sifap, l’Associazione nazionale produttori principi attivi e intermedi per l’industria farmaceutica, dell’Associazione farmaceutici industria, dell’Associazione Italiana di Medicina Nucleare ed Imaging Molecolare, dell’Associazione Nazionale Industrie Farmaci Generici, della Chemical Pharmaceutical Generic  Association e di Farmindustria.

Il primo corposo aggiornamento di quelli previsti nei prossimi mesi, pubblicato con il Decreto del 17 maggio 2018, riguarda le seguenti parti della XII edizione della Farmacopea Ufficiale della Repubblica Italiana:

  • è stato sostituito il capitolo “5.10 Controllo delle impurezze nelle sostanze per uso farmaceutico”;
  • è stato aggiunto il sottocapitolo “5.20 Impurezze Elementali”;
  • è stata sostituita la monografia generale “Sostanze per uso farmaceutico (2034)”;
  • è stata aggiunta la monografia generale “Preparazioni farmaceutiche (2619)”;
  • è stata sostituita la Tabella n. 2 “Sostanze medicinali di cui le farmacie debbono essere provviste obbligatoriamente”;
  • è stata sostituita la Tabella n. 4 “Elenco dei prodotti che il farmacista non può vendere se non in seguito a presentazione di ricetta medica”;
  • è stata sostituita la Tabella n. 5 “Elenco dei prodotti la cui vendita è subordinata a presentazione di ricetta medica da rinnovare volta per volta e da ritirare dal farmacista”; – è stata sostituita la Tabella n. 6 “Apparecchi ed utensili obbligatori in farmacia”;
  • è stata sostituita la Tabella n. 7 “Elenco delle sostanze, loro sali e preparazioni ad azione stupefacente o psicotropa”;
  • è stata sostituita la Tabella n. 8 “Dosi dei medicinali per l’adulto, oltre le quali il farmacista non può fare la spedizione, salvo il caso di dichiarazione speciale del medico”.

Soddisfazione giunta da Andrea Mandelli e Marco Cossolo, presidenti di Fofi e Federfarma, che, attraverso gli organi di stampa ufficiali delle federazioni che rappresentano, hanno rimarcato l’importanza dello strumento della farmacopea come testo indispensabile alla professione del farmacista.

© Riproduzione riservata