Un sondaggio effettuato da FarmaciaVirtuale.it presso 887 farmacie con sito Internet sembra confermare il sospetto che solo pochi esercizi, tra quelli autorizzati, abbiano davvero aperto una farmacia online per la vendita di Sop e Otc.

farmacie onlineNel mese di maggio del 2017, come riportato ai propri lettori da FarmaciaVirtuale.it, gli esercizi autorizzati in Italia alla commercializzazione online di farmaci Sop e Otc risultavano essere 525 in tutto: 444 farmacie e 81 parafarmacie. Tuttavia, un farmacista pioniere del canale telematico ha sottolineato il fatto che le farmacie che hanno già avviato la vendita sul web (e dunque non si sono limitare ad ottenere l’autorizzazione) sarebbero in realtà molte meno. Per cercare di comprendere meglio la situazione, il nostro giornale ha lanciato un sondaggio, indirizzandolo a 887 farmacie che risultano avere un proprio sito internet (non necessariamente abilitato alla vendita di medicinali Sop e Otc). Ebbene, a rispondere sono stati solamente in 24, il che potrebbe avvalorare la tesi delle poche realtà effettivamente operative. Ai farmacisti erano stati posti alcuni quesiti: ecco i risultati che ci sono giunti (benché da ponderare rispetto alle scarse risposte giunte). Alla domanda «Con che frequenza aggiornate le pagine del vostro Internet?» i farmacisti hanno risposto «Ogni giorno» o «Ogni mese» nel 50% dei casi. Con frequenza settimanale o quindicinale il 16%, mentre altri hanno sottolineato di farlo non con una cadenza predefinita, bensì in ragione di specifiche esigenze o informazioni da pubblicare. Il secondo quesito puntava a comprendere invece a chi venga demandato l’aggiornamento dei siti internet: un terzo dei partecipanti ha indicato «il titolare», mentre oltre il 29% «un collaboratore». Solo il 17% si avvale invece di un’agenzia esterna. Alla domanda «Con quali contenuti aggiornate la pagina Internet?», oltre il 41% ha risposto di inserire «Offerte di prodotti e servizi», il 25% «Materiale scritto appositamente per il sito» e l’8% «Articoli copiati da altre fonti». La maggior parte dei farmacisti ha spiegato inoltre di ritenere facile l’aggiornamento del sito internet, mentre il 75% ha affermato di non usarlo per vendere farmaci online. Un 8% ha dichiarato di cedere solo parafarmaci; la stessa quota ha risposto di vendere anche farmaci Sop e Otc.

© Riproduzione riservata

Clicca e Iscriviti alla Newsletter di FarmaciaVirtuale.it!

Conversazioni

Aggiungi un commento