federfarma napoli«A partire dal 26 giugno, sulla piattaforma Saniarp, è disponibile, per la distribuzione ai pazienti diabetici di tipo 1 e di tipo 2 poliniettati, adulti e non, attraverso le farmacie distrettuali, il nuovo sistema di autocontrollo “free style LIBRE”»: lo ha annunciato il Presidente di Federfarma Napoli Michele Di Iorio con una circolare indirizzata al consigliere per la Sanità della Regione Campania Enrico Coscioni, ai direttori generali delle AA.SS.LL. Na1, Na2, Na3, al Presidente Soresa Spa Giovanni Porcelli, al direttore UOD Politica del Farmaco Ugo Trama, al referente Saniarp Michele Tari e al Presidente Federfarma Campania Nicola Stabile, chiedendo la convocazione di Federfarma a un tavolo regionale per il superamento di alcune criticità rilevate. «Si evidenzia – scrive Di Iorio – la scarsa capillarità sul territorio regionale delle farmacie distrettuali, le carenze di organico dei farmacisti operanti nelle stesse, l’insufficienza ed inadeguatezza degli spazi nonché la difficoltà dei pazienti a raggiungere queste farmacie. Si rilevano inoltre le esigenze dei pazienti affetti da diabete per la necessità di “manutenere” il dispositivo, la necessità di reperire informazioni indipendentemente dagli orari di apertura delle farmacie distrettuali nonché l’approssimarsi del periodo feriale con le conseguenti criticità connesse». Di Iorio prende atto «con stupore e delusione, di una scelta asimmetrica che penalizza le farmacie del territorio coinvolte successivamente dalla Regione nei momenti di emergenza. Le farmacie territoriali – rileva il Presidente – sono da anni ampiamente formate tanto nel rapporto con il paziente diabetico quanto all’utilizzo dei presidi. L’eventuale esigenza del monitoraggio del nuovo dispositivo è ampiamente dettagliato nelle aziende sanitarie napoletane dall’incrocio dei dati tra la piattaforma FederfarNa ed il sistema Saniarp.
Considero paradossale – dice Di Iorio – la richiesta di collaborazione di Federfarma da parte di Soresa per risolvere le criticità dei farmaci mancanti sottraendo poi alle stesse farmacie parte dei presidi per diabetici per i quali è stata autorizzata la distribuzione in contemporanea per gli imminenti mesi di luglio ed agosto». Il Presidente di Federfarma Napoli richiede quindi la convocazione di un tavolo regionale «per condividere tempestivamente un accordo per la distribuzione dei citati presidi in modalità DPC (distribuzione per conto) al pari di quanto decretato dalla Regione Campania per il conferimento dei medicinali classificati A-PHT».

© Riproduzione riservata