enpafL’Enpaf prevede di chiudere il 2016 con un utile di esercizio di oltre 139 milioni di euro, in aumento rispetto ai 126 milioni dell’anno precedente. In particolare, il valore della produzione risulterà pari a 289,6 milioni di euro, anch’esso in aumento rispetto all’esercizio passato. «All’interno di tale voce – spiega l’ente previdenziale – i contributi dallo Stato sono stimati per un importo pari a 987 mila euro, in lieve aumento rispetto al valore del budget 2015 sia per effetto dell’adeguamento all’indice Istat nella misura dello 0,3% che del maggior numero di eventi previsti».
Inoltre, i contributi da privati sono previsti pari a 271,9 milioni di euro: la previsione relativa alla contribuzione soggettiva obbligatoria è stimata pari ad un importo complessivo di quasi 174 milioni, in aumento, rispetto al 2015, dello 0,5%. La previsione di entrata del contributo oggettivo 0,90% (91 milioni di euro) è stata inoltre «prudenzialmente stimata sulla base dei dati relativi all’anno corrente, fino al mese di agosto, e registra una riduzione rispetto alle previsioni 2015 (per circa 1,5 milioni)». L’entrata contributiva stimata per l’assistenza, poi, è pari a 3,1 milioni di euro, cifra «ottenuta applicando la quota fissa procapite di 32,50 euro alla platea di iscritti prevista al 31/12/2015, a cui si aggiungono le quote dei nuovi iscritti previsti per il 2016, per un numero complessivo di unità pari a 95.482».
L’Enpaf prevede poi proventi e oneri finanziari per 46,4 milioni e costi della produzione pari a quasi 180 milioni (in calo rispetto al 2015). In particolare, la spesa complessiva per la voce indennità di maternità, per l’anno 2016, al lordo della fiscalizzazione degli oneri sociali, è stimata a 2,4 milioni di euro, mentre quella per la sezione assistenza (relativamente alle prestazioni di assistenza continuativa, minorati, straordinaria “una tantum” e borse di studio) sarà di 3,1 milioni. Il costo totale del personale dell’ente sfiorerà inoltre i 5,2 milioni, mentre gli oneri tributari saranno di quasi 16,3 milioni. L’Enpaf ha infine precisato che «nonostante il budget presenti un risultato economico positivo, in linea con quelli conseguiti negli anni precedenti, l’ente non è esentato dal continuare a porre in essere le necessarie iniziative che comportino aumenti di ricavi e contenimento di costi». L’obiettivo è infatti di «mantenere nel tempo l’equilibrio della gestione».

Download bilancio (link esterno)

© Riproduzione riservata

CONDIVIDI

FarmaciaVirtuale.it è un giornale online – registrato presso il Tribunale di Napoli con autorizzazione numero 10 del 27 gennaio 2016 – concepito per divulgare le conoscenze legate all’esercizio della professione del farmacista. 
Per ricevere quotidianamente tutte le novità di farmacia e settore farmaceutico iscriviti alla newsletter.

2 Commenti

  1. Te credo che l’Enpaf raggiunga questi enormi utili di esercizio con le pensioni da fame che paga!
    guido rosignoli

  2. Gli utili aumentano chiedendomi 4000 euro di contributo nonostante non abbia, e non metterò, piede in italia nel 2016… ho 28 anni e sono ex dipendente di farmacia

Comments are closed.