federfarmaIn occasione delle prossime consultazioni elettorali per il rinnovo delle cariche dirigenziali di Federfarma nazionale, il neo-presidente di Federfarma Emilia-Romagna Achille Gallina Toschi ha fatto sapere che il consiglio regionale si è espresso a larga maggioranza per l’adesione «al programma politico programma politico proposto dal gruppo “Farmacia Futura” che si presenta in alternativa alla ricandidatura della presidente uscente Annarosa Racca». Il dirigente si è detto «collaborativo» e «pronto a lavorare concretamente con le istituzioni a favore dei cittadini. La scelta di aderire al nuovo progetto politico non è stata frutto di una decisione estemporanea ma è maturata nel corso di questi ultimi mesi attraverso incontri e confronti con i rappresentanti di “Farmacia Futura” e alcuni componenti del consiglio di Federfarma Emilia-Romagna. La forza del loro programma sta nella novità della proposta politica, nel metodo e nella concretezza con cui sono stati affrontanti i temi cardine della farmacia italiana, e nei percorsi di ricerca delle rispettive soluzioni. A fronte di un così convincente programma, dichiaro fin da ora la mia disponibilità a lavorare insieme al gruppo che guiderà il progetto ma anche vigilare affinché si mantenga fede agli impegni presi». Toschi ha quindi sottolineato che «Federfarma Emilia Romagna, che mi onoro di presiedere, oggi si propone come soggetto aperto, sempre pronto a operare concretamente con le istituzioni e a favore dei cittadini. E sempre dalla parte delle politiche innovative, mai arroccate su sterili difese di vecchie posizioni. Per questo, a suo tempo ci schierammo con Annarosa Racca: rappresentava il cambiamento, una spinta verso nuove frontiere. Ora le sfide sono diventate altissime e sempre più rischiose. Temi quali la remunerazione delle farmacie, la nuova convenzione, un’unica DPC nazionale, sono diventati urgenti oltre misura, non possono più aspettare, pena il collasso dell’intero sistema-farmacia. È necessario un ricambio che garantisca nuove idee, strategie ed energie e di elevato spessore. Un salto di qualità, insomma, che faccia progredire le nostre farmacie sotto ogni punto di vista: professionale, economico e culturale». In ogni caso, ha concluso il presidente di Federfarma Emilia-Romagna, «indipendentemente dall’esito delle prossime elezioni, voglio fare un sincero ringraziamento ad Annarosa per il grandissimo e appassionato impegno profuso in questi anni. A lei va tutta la mia personale stima e il mio affetto».

© Riproduzione riservata

CONDIVIDI
FarmaciaVirtuale.it è un giornale online - registrato presso il Tribunale di Napoli con autorizzazione numero 10 del 27 gennaio 2016 - concepito per divulgare le conoscenze legate all’esercizio della professione del farmacista.  Per ricevere quotidianamente tutte le novità di farmacia e settore farmaceutico iscriviti alla newsletter.