I presidenti delle associazioni dei titolari di Gorizia, Pordenone, Udine e Trieste hanno lanciato il loro endorsement nei confronti di Annarosa Racca in vista delle elezioni Federfarma nazionale.

elezioni federfarma«In previsione delle imminenti elezioni per il rinnovo degli organi sociali della Federazione nazionale, a fronte del moltiplicarsi delle prese di posizione da parte delle rappresentanze locali di Federfarma, desideriamo esprimere l’orientamento emerso nel dialogo nei consigli direttivi e nelle assemblee elettive tenutesi di recente sul nostro territorio». Federfarma Friuli – Venezia Giulia prende così parte al dibattito attorno al rinnovo degli organismi dirigenti del sindacato dei titolari di farmacia. I presidenti delle associazioni provinciali di Pordenone, Gorizia, Udine e Trieste hanno dichiarato di essere «consapevoli delle grandi sfide che attendono la farmacia italiana, delle difficoltà che il comparto continua ad attraversare e della necessità di sciogliere quei nodi che da troppo tempo tengono ferme le nostre aziende: il rinnovo della convenzione con il SSN, la revisione della remunerazione che auspicabilmente potrebbe portare a soluzione il tema Diretta/DPC/Pht, la valorizzazione e rivalutazione delle farmacie rurali, l’esigenza di elaborare nuove forme di coesione aggregativa, il consolidamento del ruolo della farmacia nel SSN, tanto con la sua funzione tipica di dispensatore professionale del farmaco quanto con la nuova veste di punto di riferimento per erogare servizi sanitari di prossimità».
È per questo che secondo i quattro dirigenti «la mission della farmacia va ricalibrata, investendo sui nostri punti di forza, per acquisire una nuova professionalità adeguata ad una società in evoluzione, dove la qualità del servizio è costantemente sottoposta a valutazioni e confronti competitivi. Non basta più limitarsi alla dispensazione del farmaco, ma integrarla con nuovi servizi verificabili e standardizzabili, e in seguito accreditabili, che rendano la farmacia un elemento insostituibile per i cittadini e per le Istituzioni sanitarie». Le sfide sono molte, dunque. Federfarma Friuli – Venezia Giulia cita anche le novità che arriveranno assieme al Ddl Concorrenza: tutti «temi sui quali la nostra classe dirigente deve confrontarsi con spirito costruttivo e portando sul tavolo di discussione proposte, strategie, nuove idee ed esperienze consolidate. A tal proposito giudichiamo maturi i tempi per integrare, in particolare dal punto di vista anagrafico, la squadra che ci rappresenta, certi che ciò possa apportare nuova linfa e giovanile entusiasmo per proseguire nella difficile opera di difesa della nostra professione e consolidare i progetti in itinere». Per tutto ciò, concludono i quattro presidenti delle associazioni provinciali, «riteniamo quindi di sostenere convintamente la riconferma della candidatura della presidente uscente Annarosa Racca per un nuovo mandato, auspicando che possa portare a termine le strategie sindacali e negoziali avviate e che consenta di consolidare la tessitura di relazioni ai più alti livelli, che permetteranno il dispiegarsi dei progetti e dei programmi in corso di realizzazione».

© Riproduzione riservata

Clicca e Iscriviti alla Newsletter di FarmaciaVirtuale.it!